Fca Cassino, addio a 900 lavoratori: produzione al 10% – AlessioPorcu.it

TRAMA BELLISSIMA

ciao mio marito arriva alle dall ufficio e io
il piacere del massaggio il massaggio dl
desiderio italiano no stranieri
novita a tortora sofia eccitatissima patatina
primissima volta super sexy completa vogliosa
sensualmente per te
bellissima ragazza bionda del est ti aspetta
pamella irresistible pompinara e succhiatrice
attenzione ultimo giorno lorena giovanissima e
massagiatrice exclusiva russs tantra per
in cerca di coppie o donne single
havana dolce e calda

La Bellissima - Carmilla on line

× Home Articoli Opinioni Top & Flop Internazionale Rubriche Nunc est bibendum C’è bisogno di Parola Indiscreto Lo Stiletto di Rita CulturE Storie nella Storia Industria Sport Edicola Faccia a Faccia Chi Siamo Autori Alessio Porcu Tazio Murari-Pizzi Massimo Gentile Carlo Alberto Guderian Franco Ducato Marco Stanzione Romano Castellano Sindici Alessandro Salines Giovanni Lanzi Saverio Forte Pietro Alviti Rita Cacciami Corrado Trento Luciano D’Arpino Ascanio Anicio Ada Tagliaferri Ambrogio Spreafico Biagio Cacciola Fausta Dumano Franco Fiorito Gaetano De Angelis Curtis Henry David Toro Lidano Grassucci Nicola Zingaretti Grandi Comunicatori & Associati Srls Partita IVA: 14373381004 - Testata giornalistica n° 4/2017 Registro della Stampa Tribunale di Cassino - ROC Registro Operatori della Comunicazione n° 31196  Home Articoli Opinioni Top & Flop Internazionale Rubriche Nunc est bibendum C’è bisogno di Parola Indiscreto Lo Stiletto di Rita CulturE Storie nella Storia Industria Sport Edicola Faccia a Faccia Chi Siamo Autori Alessio Porcu Tazio Murari-Pizzi Massimo Gentile Carlo Alberto Guderian Franco Ducato Marco Stanzione Romano Castellano Sindici Alessandro Salines Giovanni Lanzi Saverio Forte Pietro Alviti Rita Cacciami Corrado Trento Luciano D’Arpino Ascanio Anicio Ada Tagliaferri Ambrogio Spreafico Biagio Cacciola Fausta Dumano Franco Fiorito Gaetano De Angelis Curtis Henry David Toro Lidano Grassucci Nicola Zingaretti Home Articoli Opinioni Top & Flop Internazionale Rubriche Nunc est bibendum C’è bisogno di Parola Indiscreto Lo Stiletto di Rita CulturE Storie nella Storia Industria Sport Edicola Faccia a Faccia Chi Siamo Autori Alessio Porcu Tazio Murari-Pizzi Massimo Gentile Carlo Alberto Guderian Franco Ducato Marco Stanzione Romano Castellano Sindici Alessandro Salines Giovanni Lanzi Saverio Forte Pietro Alviti Rita Cacciami Corrado Trento Luciano D’Arpino Ascanio Anicio Ada Tagliaferri Ambrogio Spreafico Biagio Cacciola Fausta Dumano Franco Fiorito Gaetano De Angelis Curtis Henry David Toro Lidano Grassucci Nicola Zingaretti Articoli Fca Cassino, addio a 900 lavoratori: produzione al 10% 27 Ottobre 2020 di Fabio Cortina - LETTO 47.736 volte 2 I numeri da brivido per Alfa Romeo e Cassino Plant. Via 900 posti di lavoro, produzione ridotta al 10%. L'arrivo di Maserati Grecale non risolverà il problema. Ecco perché. Indispensabile un piano complessivo per il futuro Fabio Cortina Alto, biondo, robusto, sOgni particolari: molti Lo stabilimento Fca di Piedimonte San Germano nei primi sei mesi del 2021 ha lavorato appena al 10% della propria capacità. Il conto lo ha realizzato la Fim Cisl: si è chiuso con la cifra agghiacciante di 14 mila tra Giulietta, Giulia e Stelvio, uscite dalle linee produttive di Cassino Plant nei primi 180 giorni dell’anno. Con questi numeri uno stabilimento non sta in piedi. La situazione è ancora più preoccupante se si legge anche un altro numero: il trend di produzione a Cassino Plant è in continua discesa dal 2017, l’anno in cui con l’arrivo di Giulia e Stelvio si parlava addirittura di nuove assunzioni, anzi se ne erano anche fatte. Dal sogno Marchionne al Covid Sergio Marchionne con Alfredo Altavilla a Cassino Plant per la presentazione della Stelvio     Dal sogno di Sergio Marchionne ai cazzotti in faccia del Covid il passo è stato invece breve, brevissimo. Un passo che rischia di trasformarsi nell’ultimo, quello verso il baratro. Lo dicono ancora una volta due numeri messi a confronto: Marchionne voleva un’Alfa Romeo da 400mila vendite l’anno, ad oggi non bastano dieci anni per arrivare a quella cifra. È evidente che il mercato non ha premiato quei modelli. Non perché fossero poco competitivi. Ma perché sono stati sbagliati gli scenari delineati dagli strateghi Fca. In pratica: Alfa Romeo Giulia è un’auto monstre, con pochissimi rivali in quanto a prestazioni, per tutti basti il record segnato sull’anello del Nuburgring quando è stata messa tra le mani del super collaudatore Paolo Francia. L’errore di visione è stato quello di voler confinare Giulia alla dimensione di supercar per nulla familiare, segando così tutto un segmento di potenziali acquirenti: tarata così non poteva mai sperare di diventare l’erede del segmento in cui ha dominato Alfa 156 o 159. Il tutto in un periodo nel quale il Governo italiano ha iniziato a demonizzare i motori brillanti, introducendo le ecotasse e gli ecobonus. Non a caso Stelvio ha avuto numeri migliori: ha una personalità più definita. Ma anche qui si è puntato sulla sportività, dimenticando che il grande mercato è fatto da automobilisti che guardano e sognano le sportive ma poi comprano le berline per portarci la famiglia e metterci la spesa dentro. Effetto coronavirus Alfa Romeo, la gamma prodotta a Cassino Plant: Stelvio, Giulia e Giulietta Tornando ai numeri è evidente un altro fatto che aggrava la crisi: l’anno scorso, che era comunque stato un anno con molta cassa integrazione, la produzione Fca nei primi 6 mesi a Cassino era stata di circa 30.000 vetture. È questo numero a fornirci, oltre alla crisi del mercato, la cifra di quanto l’effetto del Covid sia stato devastante per tutto il settore automotive. «C’è molta attesa per il nuovo Suv Maserati Grecale, – ha spiegato il segretario nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano – ma altrettanta preoccupazione c’è rispetto alla fine di Giulietta. La produzione del nuovo Suv Maserati Grecale molto probabilmente non partirà sulle linee di prima dell’agosto 2021. Entro 2020 finirà invece con molta probabilità la produzione della Giulietta». Perché preoccupa così tanto la fine della compatta? Perché è stata il traino di Cassino per dieci anni e perché, nonostante tutto, mancherà un modello all’appello e la produzione a Cassino Plant calerà ancora con le conseguenze che tutti conosciamo per i lavoratori. «La parte rilevante degli investimenti per il nuovo modello e per l’elettrificazione a Cassino – ha ricordato Uliano – partirà all’inizio 2021».  Tagliati 900 dipendenti Fca Cassino Plant, operai all’ingresso in stabilimento L’ultimo punto toccato dal segretario FIM Cisl è anch’esso preoccupante per Cassino Plant e tutto ciò che vi ruota attorno. «Nel corso dell’ultimo anno e mezzo – ha sottolineato Uliano – c’è stata una riduzione di 900 dipendenti a Cassino, passando da circa 4300 a 3.400 e questo non è bastato a ridurre l’utilizzo di ammortizzatori. Naturalmente gli impatti sull’indotto sono altrettanto pesanti“. È per questo che il sindacalista non si è detto tanto preoccupato dagli investimenti del nuovo gruppo, che sono stati confermati, quanto dal futuro delle fabbriche italiane, su cui è necessario un confronto al più presto. Perché inserire in produzione un’auto che sarà sì bellissima ma molto costosa è un conto, ma tenere in piedi una fabbrica con oltre 3000 dipendenti è un altro. (Leggi quiI quattro passi di Mauro per l’automotive, passi inclusivi). C’è bisogno di una strategia per mantenere i livelli occupazionali, c’è bisogno che ai numeri si sostituiscano le azioni. Tag: Alfa Romeo, Fca, Fca Cassino Plant, Giulia, Giulietta, Industria, Maserati, Sergio Marchionne, Stelvio, The Startupper, Uliano 2 27 Ottobre 2020 Ti potrebbe interessare: Fca, in Regione il piano per salvare l’Automotive 10 Novembre 2020 Stirpe: «Per salvare il lavoro subito regole nuove» 9 Novembre 2020 L’eredità di Trump per il futuro dell’economia nel Lazio 7 Novembre 2020 11 Novembre 2020 I protagonisti del giorno. Top e Flop del 12 novembre 2020 Top e Flop. I protagonisti della giornata appena conclusa. Per capire meglio cosa ci... 11 Novembre 2020 Zingaretti ‘chiama’ Tajani e smina la strada a Conte Zingaretti risponde al tweet di Tajani. Si ad un confronto tra maggioranza e opposizioni:... 11 Novembre 2020 Gli Orizzonti di Gaeta dopo Mitrano: c’è Claudia? Il centrosinistra gioca la carta usata da Mitrano 13 anni fa: un'associazione. Per spianare... 11 Novembre 2020 L’insostenibile impalpabilità dei Cinque Stelle in Ciociaria Alle porte ci sono nuove elezioni comunali e poi le provinciali. I pentastellati ancora... 11 Novembre 2020 Covid, via alla rivoluzione. D’Alessandro cambia tutto La nuova DG della Asl di Frosinone annuncia la rivoluzione. In due notti e... Home Chi Siamo Privacy Policy Contattaci Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK

Giorni Lieti – Un giorno doppiamente speciale per la dolcissima Chiara Maria | TG24.info Rubriche

Film Home Film Film al cinema Trova cinema Calendario uscite BoxOffice Film in TV Collezioni Quiz Video Recensioni News Interviste Film da vedere Film 2020 Film 2021 Film in streaming Cerca film Serie TV Serie TV Homepage News Serie TV 2020 Serie TV 2021 Cerca Serie TV Migliori Serie TV Top 20 USA Collezioni Uscite Serie TV Serie TV in streaming Guida TV Speciali Recensioni Quiz TV TV Homepage Stasera in TV Guida TV Gossip Anticipazioni Beautiful Una vita il Segreto Uomini e donne Grande fratello Amici Live - Non è la D'Urso Un posto al sole Il Paradiso delle Signore Temptation Island Daydreamer Programmi TV Canali TV Star Star Homepage Star al cinema Star nate oggi Streaming Streaming Homepage News Film in streaming Serie TV in streaming Netflix Amazon Prime Video Disney+ NOW TV Infinity CHILI TIMVision Apple Itunes Google Play RaiPlay Rakuten TV HODTV Trova Cinema Collezioni Video Grande fratello Vai a tutti i Film al cinema Ora al cinema Vai a Tutte le Serie TV Le Serie TV del Momento Vai a tutti i Programmi TV I Programmi del Momento News Film Tutte le novità del cinema news Cinema Bella Thorne protagonista di Time Is Up, nuovo film di Elisa Amoruso di La redazione di Comingsoon.it / 12 ore fa News Serie TV Tutte le novità sulle Serie TV news Serie TV Emily in Paris rinnovata per una seconda stagione di Carolina Mautone / 7 ore fa News Programmi TV Tutte le novità sui Programmi TV anticipazioni TV Un Posto Al Sole Anticipazioni 12 novembre 2020: Una proposta "indecente" per Niko! di Silvia Farris / 7 ore fa Vai al trova Streaming Le ultime novità Vai alla guida TV Film ora in onda Menu Home Catalogo News Guarda Film Film al cinema Trova cinema Calendario uscite BoxOffice Film in TV Collezioni Quiz Video Recensioni News Interviste Film da vedere Film 2020 Film 2021 Film in streaming Cerca film Serie TV News Serie TV 2020 Serie TV 2021 Cerca Serie TV Migliori Serie TV Top 20 USA Collezioni Uscite Serie TV Serie TV in streaming Guida TV Speciali Recensioni Quiz TV Stasera in TV Guida TV Gossip Anticipazioni Beautiful Una vita il Segreto Uomini e donne Grande fratello Amici Live - Non è la D'Urso Un posto al sole Il Paradiso delle Signore Temptation Island Daydreamer Programmi TV Canali TV Star Star al cinema Star nate oggi Streaming News Film in streaming Serie TV in streaming Netflix Amazon Prime Video Disney+ NOW TV Infinity CHILI TIMVision Apple Itunes Google Play RaiPlay Rakuten TV Trova Cinema Grande fratello Guardalo subito su Bellissima   Voto del pubblico Valutazione 4.5 di 5 su 14 voti Vota Guarda Regista: Luchino Visconti Genere: Drammatico Anno: 1951 Paese: Italia Durata: 130 min Distribuzione: CEI INCOM (1952) Bellissima è un film di genere drammatico del 1951, diretto da Luchino Visconti, con Anna Magnani e Walter Chiari. Durata 130 minuti. Distribuito da CEI INCOM (1952). Home | Film | 1951 | Bellissima | Trama e Cast Trama e Cast Video Recensione Streaming Premi Foto News Anna Magnani Maddalena Cecconi Walter Chiari Alberto Annovazzi Tina Apicella Maria Cecconi Gastone Renzelli Spartaco Cecconi Tecla Scarano La maestra di recitazione Lola Braccini La moglie del fotografo Arturo Bragaglia Il fotografo Nora Ricci La stiratrice Gisella Monaldi Portinaia Linda Sini Mimmetta Liliana Mancini Iris Teresa Battaggi La madre snob Alessandro Blasetti Se stesso Mario Chiari Se stesso Vittorio Musy Glori Se stesso Geo Taparelli Se stesso Luigi Filippo D'Amico Se stesso Corrado Mantoni Se stesso Guardalo subito su Prime Video Genere: Drammatico Anno: 1951 Regia: Luchino Visconti Attori: Anna Magnani, Walter Chiari, Tina Apicella, Gastone Renzelli, Tecla Scarano, Lola Braccini, Arturo Bragaglia, Nora Ricci, Gisella Monaldi, Linda Sini, Liliana Mancini, Teresa Battaggi, Alessandro Blasetti, Mario Chiari, Vittorio Musy Glori, Geo Taparelli, Luigi Filippo D'Amico, Corrado Mantoni Paese: Italia Durata: 130 min Distribuzione: CEI INCOM (1952) Sceneggiatura: Suso Cecchi d'Amico, Francesco Rosi, Luchino Visconti, Cesare Zavattini Fotografia: Piero Portalupi, Paul Ronald, Oberdan Troiani, Idelmo Simonelli Montaggio: Mario Serandrei Musiche: Franco Mannino Produzione: SOCIETA' FILM BELLISSIMA Trama BellissimaIl cast di BellissimaCritica di BellissimaCuriosità su BellissimaInterpreti e personaggi di BellissimaPremi e riconoscimenti per BellissimaLascia un commento TRAMA BELLISSIMA Maddalena Cecconi, moglie d'un capomastro, ha un'unica figlia, Maria, una bimba di otto anni, che adora. Maria non è bella ma agli occhi della madre è bellissima e Maddalena vorrebbe per lei uno splendido avvenire. Quando la Stella Film bandisce a Cinecittà un concorso tra le bimbe di Roma per l'interpretazione di un nuovo film, Maddalena decide di far partecipare al concorso la sua Maria e sacrifica tempo e denaro per prepararla degnamente. A Cinecittà, mentre cerca affannosamente Maria che si è smarrita nel labirinto delle costruzioni e degli uffici, s'imbatte in un tale Annovazzi, un aiutante del regista, che in cambio del suo aiuto, riesce a cavarle le ultime cinquantamila lire. Finalmente arriva il momento del provino, ma quando nella sala viene proiettata l'immagine della piccola Maria, il regista e gli aiutanti, nel vederla così imbarazzata e goffa, scoppiano in una risata. Maddalena che vede tutto dalla cabina dell'operatore, arde di sdegno e, dopo aver fatto una violenta scenata, si porta via la bambina. Invano il regista, che ha scoperto nella bimba doti espressive non comuni, le sottopone un vantaggioso contratto. Le illusioni sono ormai cadute e Maddalena fa cacciare l'intruso. Terrà la sua bambina per sé e per suo marito. Guardalo subito su Prime Video CRITICA DI BELLISSIMA "E' un lavoro pregevole e convincente, malgrado qualche esuberanza." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 31, 1952)"Dopo il mirabile incontro con la 'diva' Calamai (...) Visconti scopre in 'Bellissima' una Magnani inedita, che oltrepassa, e di non poco, quella rosselliniana di 'Roma, Città aperta' egli la spoglia dei suoi 'vizi' del suo preoccupante gigionismo (...). Bellissima è il film su un personaggio proprio perchè è storia di una crisi non delle consuete, crisi più o meno da casi clinici; e appunto perchè storia di una crisi, e di una crisi risolta, è anche film di ambiente (...)". (Guido Aristarco, "Cinema", 78, 15 gennaio 1952). CURIOSITÀ SU BELLISSIMA - NASTRO D'ARGENTO 1951-52 AD ANNA MAGNANI COME MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA. INTERPRETI E PERSONAGGI DI BELLISSIMA Attore Ruolo Anna Magnani Maddalena Cecconi Walter Chiari Alberto Annovazzi Tina Apicella Maria Cecconi Gastone Renzelli Spartaco Cecconi Tecla Scarano La maestra di recitazione Lola Braccini La moglie del fotografo Arturo Bragaglia Il fotografo Nora Ricci La stiratrice Gisella Monaldi Portinaia Linda Sini Mimmetta Liliana Mancini Iris Teresa Battaggi La madre snob Alessandro Blasetti Se stesso Mario Chiari Se stesso Vittorio Musy Glori Se stesso Geo Taparelli Se stesso Luigi Filippo D'Amico Se stesso Corrado Mantoni Se stesso PREMI E RICONOSCIMENTI PER BELLISSIMA Nastri d'Argento - 1952 Premio migliore attrice protagonista a Anna Magnani Vedi tutti i premi lascia un commento Trova Cinema Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale. Inizia la ricerca Trova Streaming Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale. Inizia la ricerca Guida TV I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto. Guida TV Piattaforme Streaming LE NEWS CONSIGLIATE PER BELLISSIMA news Cinema Oggi nasceva Luchino Visconti: cinque film in streaming per ricordare il grande autore di Adriano Ercolani / 2 settimane fa 5 news Cinema Bella Thorne protagonista di Time Is Up, nuovo film di Elisa Amoruso di La redazione di Comingsoon.it / 12 ore fa 0 news Cinema David Fincher contro la Hollywood degli Happy Meal di Federico Gironi / 14 ore fa 1 news Cinema 5 film inusuali da scoprire o riscoprire su Amazon Prime Video di Domenico Misciagna / ieri 9 news Cinema Borat contro Facebook: Sacha Baron Cohen mette nel mirino Mark Zuckerberg di Federico Gironi / ieri 1 news Cinema Stanley Kubrick voleva adattare Il dottor Zivago (con Kirk Douglas protagonista) di Federico Gironi / ieri 34 recensione Cinema Mank: la recensione del film di David Fincher di Federico Gironi / 2 giorni fa 6 news Cinema Per Anja Taylor-Joy The Northman è qualcosa che il mondo "non ha mai visto prima". di Federico Gironi / 2 giorni fa 11 Altre news sui film e le star Film stasera in TV Film stasera in TV TGCOM 24 - ULTIMISSIME NOTIZIE Box Office Italia USA 1 Sul più bello Distribuzione: Eagle Pictures Inc. weekend: € 296.806 Inc. totale: € 327.744 2 Greenland Distribuzione: Universal Pictures e Lucky Red Inc. weekend: € 165.379 Inc. totale: € 1.485.370 3 I predatori Distribuzione: 01 Distribution Inc. weekend: € 158.894 Inc. totale: € 158.894 4 La vita straordinaria di David Copperfield Distribuzione: Lucky Red Inc. weekend: € 127.818 Inc. totale: € 359.118 5 Lockdown all'italiana Distribuzione: Medusa Film Inc. weekend: € 106.596 Inc. totale: € 371.627 1 Onward Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Inc. weekend: $ 10,601,952 Inc. totale: $ 60,360,639 2 Bloodshot Distribuzione: Sony Pictures Releasing Inc. weekend: $ 9,176,695 Inc. totale: $ 9,176,695 3 I Still Believe Distribuzione: Lionsgate Inc. weekend: $ 9,103,614 Inc. totale: $ 9,103,614 4 The Invisible Man Distribuzione: Universal Pictures Inc. weekend: $ 5,890,805 Inc. totale: $ 64,310,490 5 The Hunt Distribuzione: Universal Pictures Inc. weekend: $ 5,304,455 Inc. totale: $ 5,304,455 Vai al Box Office 1946 1947 1948 1949 1950 1951 1952 1953 Animazione (4) Avventura (73) Biografico (8) Comico (41) Commedia (128) Documentario (11) Drammatico (152) Fantascienza (8) Fantasy (4) Favola (5) Giallo (5) Guerra (20) Horror (1) Musicale (26) Noir (2) Poliziesco (22) Religioso (4) Sentimentale (14) Storico (7) Thriller (7) Western (23) Vai a tutti i film La settimana scorsa (0) Questa settimana (0) La prossima settimana (0) Uscite del 26 novembre (4) Assassinio sul Nilo 26 novembre 2020 King Richard 26 novembre 2020 Quello che tu non vedi 26 novembre 2020 Si vive una volta sola 26 novembre 2020 Uscite del 3 dicembre (4) Paolo Cognetti. Sogni di Grande Nord 30 novembre 2020 Candyman 03 dicembre 2020 Io sono Babbo Natale 03 dicembre 2020 Monster Hunter 03 dicembre 2020 Scopri tutte le prossime uscite Site Map Film al cinema Trova Cinema FILM Film al Cinema Trova Cinema Calendario uscite BoxOffice Film in TV Collezioni Quiz Video Recensioni News Interviste Film da vedere Film 2020 Film 2021 Film in streaming Cerca film SERIE TV News Serie TV 2020 Serie TV 2021 Cerca Serie TV Migliori Serie TV Top 20 USA Collezioni Uscite Serie TV Serie tv in streaming Guida TV Speciali Recensioni Quiz TV Stasera in TV Guida TV Gossip Anticipazioni Beautiful Una vita Il Segreto Uomini e donne Grande Fratello Amici Live - Non è la D'Urso Un posto al sole Il Paradiso delle Signore Temptation Island Daydreamer Programmi TV Canali TV STREAMING News Film in streaming Serie tv in streaming Netflix Amazon Prime Video Disney+ NOW TV Infinity CHILI TIMVision Apple Itunes Google Play RaiPlay Rakuten TV HODTV STAR Star al cinema Star nate oggi MOBILE COLLEZIONI STAR WARS OSCAR #Unfit - La psicologia di Donald Trump 1917 7 ore per farti innamorare 8 1/2 After 2 Alps Balto e Togo - La leggenda Buio Burraco fatale Caro diario Cenerentola Chiamate un dottore! Cosa sarà Creators - The Past Crescendo - #makemusicnotwar Divorzio a Las Vegas Dogtooth Dolittle Dreambuilders - La fabbrica dei sogni Easy Living - La vita facile Ema Endless Gauguin Gordon & Paddy e il mistero delle nocciole Greenland Guida romantica a posti perduti Hammamet Harry Potter e la Camera dei Segreti Harry Potter e la Pietra Filosofale High Life Honeyland Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa I predatori Il caso Pantani Il Giorno Sbagliato Il grande passo Il meglio deve ancora venire Il terzo omicidio Imprevisti Digitali Infedelmente tua Jack in the Box La candidata ideale LA FRECCIA AZZURRA La Freccia del Tempo La ruota del Khadi: l'ordito e la trama dell'India La Vita Nascosta - Hidden Life La vita straordinaria di David Copperfield Lacci L'Agnello Lasciami andare Le sorelle Macaluso Lockdown all'italiana Lontano Lontano L'ospite L'Ufficiale e la Spia L'uomo delfino Martin Eden Mi chiamo Francesco Totti Miss Marx Mister Link Molecole Nomad - In cammino con Bruce Chatwin Non conosci Papicha Non odiare Notturno Odio l'estate Onward - Oltre la Magia Ora e sempre riprendiamoci la vita PadreNostro Palazzo di giustizia Palm Springs Paolo Conte, via con me Paradise - Una nuova vita Piccole Donne Quattro vite Roubaix, une lumière Sola al mio matrimonio Sonic - Il Film Spaccapietre Sul più bello Sulle ali dell'avventura Tappo - Cucciolo in un mare di guai Tenet The Secret - Le verità nascoste They Shall Not Grow Old Trash Trash Trolls 2 - World Tour Un divano a Tunisi Una classe per i ribelli Una notte al Louvre. Leonardo da Vinci Undine - Un amore per sempre Volevo nascondermi We Are The Thousand - L’incredibile storia di Rockin’1000 Zanna Bianca Abruzzo L'Aquila, Chieti, Pescara, Teramo Basilicata Potenza, Matera Calabria Reggio Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia Campania Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno Emilia Romagna Bologna, Ferrara, Forlì, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, San Marino, Rimini Friuli Venezia Giulia Udine, Gorizia, Pordenone, Trieste Lazio Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo Liguria Genova, Imperia, La Spezia, Savona Lombardia Milano, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Monza Brianza, Pavia, Sondrio, Varese Marche Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro Urbino Molise Campobasso, Isernia Piemonte Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli Puglia Bari, Barletta Andria Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto Sardegna Cagliari, Carbonia Iglesias, Nuoro, Ogliastra, Olbia Tempio, Oristano, Sassari Sicilia Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa, Trapani Toscana Firenze, Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena Trentino alto adige Bolzano, Trento Umbria Perugia, Terni Valle d'Aosta Aosta Veneto Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza Chi Siamo Staff Newsletter Contattaci Scarica subito l'App di Comingsoon ©2001 - 2020 Anicaflash S.r.l. - P.Iva 01816001000 Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Roma n.332 del 11.07.2001 Codice Etico Privacy Policy Preferenze Privacy Cookie Policy ×

cerco ragazza bel ragazzo enne per coppia garantito oggi vieni a provare benessere il pompino n ninfomana sensa limite gran porca new new new per la prima volta a san leone dal
Bellissima - Film (1951), noi amanti di situazioni particolari

La Bellissima Pubblicato il 3 Settembre 2019 · in Interventi · di Franco Pezzini [In ottobre riprenderanno a Torino i corsi liberi, gratuiti e libertari della Libera Università dell’Immaginario: e tra l’altro la seconda stagione di La guerra dentro. Iliade, dal poema di Omero. Per la traduzione si fa riferimento a quella storica di Rosa Calzecchi Onesti. Si propone qui uno stralcio dal libro III: in preparazione del duello tra Paride e Menelao, gli araldi delle due parti corrono a sbrigare i compiti rituali.] Ma a muoversi non sono solo araldi umani: Iri, la messaggera divina dea dell’arcobaleno, assume l’aspetto di Laodice, figlia di Priamo (qui e in VI 252 detta la più bella, mentre in XIII 365 il titolo sarà riconosciuto a Cassandra) e moglie di Elicàone figlio di Antenore, e si presenta a Elena «braccio bianco». In realtà non è chiaro il perché del suo arrivo, di solito è esplicitamente mandata da Zeus o altra divinità: il prosieguo fa escludere che a inviarla sia stata Afrodite (che del resto non pare appoggiarsi ai suoi servizi). Ci si può domandare se a inviarla – nella versione più antica – non sia stato Zeus, immaginando uno stralcio o slittamento di testi (per esempio la scena all’Olimpo piazzata ora all’inizio del libro successivo); la difficoltà è che, come abbiamo visto, il tenore formulare dei messaggi viene ripetuto più volte – mittente, araldo, destinatario – e qui non si ha nulla del genere. D’altra parte gli dei sono (anche, non solo) voce dei viluppi profondi e misteriosi dell’anima. E per aprirci idealmente le porte verso l’inconoscibile, inarrivabile interiorità di quell’Elena che troppo spesso verrà ridotta agli sguardi altrui (desideranti, abbacinati, storditi), mentre noi alla sua prima apparizione iniziamo a conoscerla dall’interno, ecco che qui si muove nientemeno che la messaggera degli dei. Il messaggio, potremmo dire, viene portato dalle profondità della divina Elena. Certo, Laodice può essere «bellissima tra le figlie di Priamo», ma di fronte a sua cognata non c’è storia. E appare qui per la prima volta, virtualmente nella luce dell’arcobaleno che segna la fine di un temporale in natura e forse nell’anima, una figura che per migliaia d’anni gli uomini inseguiranno, circonfusa di numinosità e d’ambiguità, bellissima e pericolosa, da tutti desiderata e magari raggiunta ma in realtà inafferrabile nel suo profondo – anche perché forse incomprensibile a un certo tipo di sguardo e di quest. Ancora una volta dobbiamo appoggiarci all’immaginazione, il Cieco non è interessato a descrivere l’ambiente – sappiamo solo che siamo in un interno, in una sala evocata asciuttamente come da una didascalia teatrale – e sono gli occhi degli ascoltatori a fare tutto. Nulla ci viene detto sulla struttura o gli arredi, anche se possiamo immaginare una stanza ariosa con le pareti dipinte (scene di donne coi vasi, gigli e scimmie azzurre, o invece scene marine con delfini), un po’ come a Creta da cui i Troiani avrebbero tratto elementi della propria cultura. Una sala dove Elena, come una dea del destino, sta tessendo   […] una tela grande, doppia, di porpora [altri leggono scintillante], e ricamava le molte prove che Teucri domatori di cavalli e Achei chitoni di bronzo subivan per lei, sotto la forza d’Ares.   Attenzione, quest’ultima formulazione con il riflessivo mostra che si tratta di una tormentosa riflessione di Elena. Le figure sotto le sue dita sembrano rivelarsi quelle delle vite che stanno precipitando nel suo cono d’ombra, la tela di un mistero che è tale anzitutto per lei. Ma insieme quella tela è un canto, è la stessa Iliade: se a raccontare l’Odissea, si ipotizzerà, potrebbe essere una donna, questa scena ci autorizza a pensare che ciò valga già per l’Iliade. Idealmente la Dea innominata – la Musa, ma in realtà non viene detto – invocata all’inizio del poema canta per voce di Elena, figura numinosa di incerto statuto; si potrebbe quasi dire che quella Dea è la stessa Elena. E il canto vede il passaggio dalle schiere in attesa del duello a quelle tessute come in un effetto di regia: non occorre una descrizione della sala, perché il focus è l’interiorità di Elena. E ora la finta Laodice la invita («cara sposa», númphē, giovane donna sposata o da sposare) ad assistere ad azioni degne d’ammirazione di Troiani e Achei: prima si combattevano ma «ora stanno seduti in silenzio – la guerra è cessata – / appoggiati agli scudi, e l’aste lunghe sono infitte vicino». Però proprio con le lance si misureranno Alessandro e Menelao, lottando per lei, «e tu del vincitore sarai la cara sposa» (che bello, grazie): quindi le suscita in cuore una nostalgia del primo marito, dei genitori (Leda e il padre solo putativo Tindaro, visto che Elena è figlia di Zeus come più avanti si specificherà), della città che ha lasciato… Forse è per questo che entra in scena una dea, esprimendo un teatro interiore che però non si esaurisce nella mera lettura poetica di sentimenti del momento da parte di chi non avrebbe migliori categorie psicologiche. C’è un fiato misterioso in certi passaggi sulla scena della nostra vita: non sappiamo perché proprio quella certa persona ci abbia detto in quel momento una frase che poi ci incalzerà nel tempo; non sappiamo come spiegare perché quel ricordo ci resti infisso e perché proprio in quel momento – e non in altri – sorga la nostalgia con conseguenze imprevedibili. Ci sono attimi in cui una voce tradisce qualche eco numinosa: al mistero dei sentimenti si abbina la risonanza di una nostra storia, di un nostro destino. Così Elena, «Subito, di bianchi veli coprendosi, / mosse dalla stanza, versando una tenera lacrima»: e si lancia fuori, seguita dalle ancelle Climene occhi-grandi ed Etra figlia di Pitteo (che dovrebbe essere – i mitologi ne discutono – la madre di Teseo, rapitore di Elena bambina, deputata a sua custode e poi catturata a sua volta dai Dioscuri quando avevano recuperato la sorella). Eccole fuori dal palazzo e in fretta raggiungono le Porte Scee, letteralmente quelle “di sinistra”, citate varie volte nel poema e che si aprono direttamente verso lo schieramento acheo. In realtà la Troia dell’archeologia ha più porte, ma l’Iliade cita per esempio anche le Porte Dardanie, sulla cui collocazione si può discutere per la diversa direzione di Dardania secondo i mitografi. Tradizionalmente per le Scee si pensa a porte della cittadella fortificata, anche se in realtà la scoperta piuttosto recente di un’enorme città bassa (tanto estesa da far pensare alla grande città dell’epos, laddove la Troia inizialmente scavata sarebbe solo la rocca detta Pergamo) farebbe meglio collocare le Scee nella cinta esterna. Ovviamente non si prende qui in considerazione – qualcosa si dirà in prosieguo – il dibattito su una qualche storicità dell’Iliade e dell’epos troiano come trasmessoci dal mondo greco, che vede affrontarsi due posizioni accademiche contrapposte più una quantità di intermedie. Lasciando alla ricerca quello che è il suo ambito, possiamo limitarci a considerare che una serie di emersioni archeologiche confermano elementi-chiave dell’epos: su altri è ovvio immaginare il libero lavoro dei poeti. Ma visto che la città scavata da Heinrich Schliemann (1822-1890), la Troia/Ilio evocata dal Cieco e la Wilusa dei documenti ittiti hanno buone probabilità di identificarsi, è legittimo almeno in chiave di ipotesi provare a far reagire assieme i dati. Cos’hanno dunque visto, attraversando la città, Elena (velata, per non farsi riconoscere) e le ancelle? Non possiamo saperlo, non ci è narrato, Troia resta in gran parte perduta, invisibile. Alla luce di quanto detto, possiamo solo cercare d’immaginare. Saranno uscite dalla rocca – scopriremo che il palazzotto dove Elena vive con Paride sorge accanto alla reggia nella città alta, mentre per esempio Virgilio immaginerà la casa di Anchise e di Enea un po’ periferica; ma forse non hanno dovuto percorrere un lungo tragitto perché le Porte Scee possono trovarsi non dal lato della massima estensione della città bassa, ma di fronte a una strozzatura tra le cinte murarie sul lato sinistro, quasi a ridosso della collina della Pergamo. Comunque le case incontrate sarebbero edifici a uno o due piani, con tetti piatti a terrazza, qui e là cortili con animali e alberi. Dopo dieci anni di guerra e per la necessità di ospitare in città gli alleati è possibile che le case abbiano conosciuto forme di rioccupazione; e d’altra parte ci saranno le baracche dei contingenti di altri regni, forse a ridosso delle mura (i principi sono evidentemente ospiti nella città alta o comunque dei maggiorenti troiani). È dunque possibile che Elena attraversi una città lunare, dove la gente cerca di portare avanti la propria vita e svolgere le attività quotidiane nel sogno di una normalità ma come con una sospensione di fiato, in un clima rarefatto d’assedio dove si cerca di non pensare troppo e non ci si riesce. Comunque eccola arrivare alle Porte – anzi, come si chiarirà dopo, sulla cima della torre che le sovrasta da un lato: e lì sono riuniti gli Anziani del Consiglio di Priamo. Di questi nomi la tradizione ricorderà qualcosa, ma non è facile capire quanto appartenga a elaborazioni tardive. C’è Pantoo, di cui più avanti si ricorderanno i figli, e che fonti postomeriche diranno sacerdote di Apollo, quindi una delle massime cariche della città. A detta di Servio sarebbe stato greco, sedotto in gioventù a Delfi – dove aveva un ministero sacro – e portato a Troia da un nipote di Priamo: il tipo era venuto a consultare ufficialmente la Pizia sull’opportunità di ricostruire sulle stesse fondamenta (hai visto mai che siano maledette) la città distrutta da Eracle & soci, e si era invaghito della bellezza del giovane al punto da dimenticare la missione. Per rimediare all’offesa recata all’oracolo, Priamo avrebbe nominato Pantoo sacerdote di Apollo a Troia. Un modo come un altro di far carriera. C’è poi Timete, un personaggio complesso, legato a stretto filo alla rovina della città: ancora una volta però dobbiamo appoggiarci a fonti extra-iliadiche. Fratello o piuttosto cognato di Priamo per averne sposato la sorella Cilla, avrebbe avuto da lei un bimbo, Munippo, nello stesso giorno in cui al re e alla regina Ecuba nasceva Paride. Un sogno terribile di Ecuba, interpretato dall’indovino Esaco come relativo al bimbo che avrebbe portato la rovina di Troia, induceva a identificare e uccidere con la madre il piccolo nato in quel giorno: nel dubbio, a eliminare tutti i casi sospetti. Priamo avrebbe così fatto sopprimere moglie e figlio di Timete (poi tumulati nel santuario di Troo), ma non i propri e neppure Teano sorella di Ecuba e il suo neonato, Mimante. Ovviamente il figlio fatale era proprio quello del re, Paride… Dalle due vittime innocenti e dalle ombre che ne derivano anche su Priamo, per alcuni mitologi (non il Cieco, che tace sulla vicenda), verrebbe l’odio di Timete poi sfociato in un tradimento: e Virgilio (che per voce di Enea non prende posizione e si limita a citare il dubbio) mostrerà Timete premere perché il cavallo fatale venga portato in città. Continuando l’elenco, troviamo Lampo, Clitio e Icetaone «rampollo d’Ares». Questi sono – verrà detto più avanti (XX, 237-238) figli di Laomedonte e fratelli di Priamo, padri di guerrieri che compariranno nel poema: a contraddire la versione secondo cui Eracle avrebbe sterminato anche tutti i figli maschi di Laomedonte meno Priamo (a meno che si intendesse quelli trovati in città al momento della sua presa). Un ulteriore fratello sarebbe quel Titono amato da Eos (l’aurora) – che avrebbe ottenuto per lui l’immortalità ma non l’eterna giovinezza – e padre del Memnone che parteciperà alla guerra di Troia e verrà ucciso da Achille. Gli ultimi due anziani menzionati sono Ucalegonte e Antenore. Quest’ultimo merita un discorso a parte in altra sede, comunque è il diplomatico che per aver cercato di evitare la guerra verrà accusato di tradimento (e al codazzo di accusatori si aggiungerà anche Dante, tant’è); mentre l’enigmatico Ucalegonte nell’Iliade è citato solo qui, non ne risultano figli e non fa parte dei familiari diretti di Priamo. Virgilio mostra il rogo del suo palazzo la notte di Troia (di qui il passaggio nella lingua inglese come paradigma del vicino cui brucia la casa); ma una suggestione interessante sta nel nome, la cui etimologia tradizionale greca suona un po’ strana (“quello che non si preoccupa”) ed è meglio spiegata dall’onomastica anatolica. Precisamente con il protolidio Uhha- che ricorre spesso in nomi di persona dell’Anatolia nordoccidentale e tra l’altro evoca (in modo adeguato a un anziano) il significato di “nonno”, luvio hūha-, ittita huhha-. Ed evoca una storia straordinaria. Un Uhha-Ziti era stato re di Arzawa, il regno dell’Anatolia occidentale subordinato agli Ittiti ma a capo di una rete di regni minori che almeno da metà del XVII sec. a.C. aveva recato gravi problemi ad Hatti, a tratti l’aveva addirittura sostituito come interlocutore internazionale di imperi quale l’Egitto e a tratti era ne tornato tributario o vassallo, pur sempre mordendo il freno. Nella seconda metà del XIV secolo a.C. la Grande Arzawa viene drasticamente ridimensionata con scorporo di territori, forse regnante lo stesso Uhha-Ziti, ma quel che rimane – Arzawa Minor, come gli ittitologi indicano la nuova entità – resta turbolenta. Così, all’ascesa sul trono ittita del nuovo labarna Mursili II appena ventenne (1321 a.C.), ad Apasa/Efeso il vecchio Uhha-Ziti cerca di approfittarne: uomo disinvolto, ha forse acquisito il potere usurpandolo, ed eccolo trascinare gli stati anatolici – i ribelli con lui, i lealisti con Hatti – in un conflitto su cui abbiamo alcune notizie. Compresa quella bizzarra, da racconto di fantascienza, di un meteorite caduto a un certo punto su Apasa ferendo lo stesso Uhha-Ziti alle ginocchia, con ovvia lettura di presagio favorevole per gli Ittiti. La guerra termina con la vittoria di Mursili e la fuga (“nelle isole attraverso il mare”, probabilmente tra gli alleati Ahhiyawa) del riottoso Uhha-Ziti, che muore poco dopo. All’epoca della caduta di Troia VII a, la regione Arzawa dipende ormai dal regno di Mira, che ha saputo recuperare nei confronti dell’impero ittita un rapporto sempre più paritario in clima di collaborazione: ma anche quest’area viene travolta dalle devastazioni attribuite dagli Egizi ai Popoli del mare, e più avanti vi si allargherà il regno lidio. Al di là di una trasfigurazione leggendaria dell’anziano Uhha-Ziti o di personaggi più recenti con nomi simili (è interessante lo strano silenzio del Cieco su questa figura, citata senza dettagli assieme ad altre di più solida tradizione), quel che è certo è che l’anziano Ucalegonte della corte di Priamo sembra recare nel nome una genuina eco micrasiatica. E quei vecchi radunati sulla torre «[…] per la vecchiaia hanno smesso la guerra, ma parlatori / nobili erano», e il Cieco li paragona alle cicale che dal bosco «mandano voce fiorita» (letteralmente di giglio, cioè sottile). Ora vedono Elena venire verso di loro «e a bassa voce l’un l’altro dicevano parole fugaci»: in sostanza che non c’è da vergognarsi a soffrire a lungo dolori per una simile donna, «terribilmente, a vederla, somiglia alle dee immortali! / Ma pur così, pur essendo sì bella, vada via sulla navi, / non ce la lascino qui, danno per noi e pei figli anche dopo!». Probabilmente di qui la scelta di altri autori di ascrivere esplicitamente alcuni di questi senatori (Pantoo, Clitio, soprattutto Antenore) al partito del “restituiamola subito” a inizio della guerra. Priamo evidentemente ha sentito quei borbottii a bassa voce, ma non se ne preoccupa: e chiama Elena. Venga lì a sedergli vicino, «figlia mia, […] / a vedere il tuo primo marito, e gli alleati e gli amici: / non certo tu sei colpevole davanti a me, gli dèi son colpevoli, / essi mi han mosso contro la triste guerra dei Danai». Ed è con queste parole che il grande re di Troia si presenta. Parole affettuose, e la figura di Priamo presenta una sua grandezza: proprio a partire da quel chiamarsi accanto Elena nonostante i borbottii dei suoi consiglieri. Una grandezza però non priva di ambiguità: si pensi a quel sottilmente brutale «a vedere il tuo primo marito» (una sorta di messa alla prova di lei?) o al deprecare gli dei per un’azione che in fondo è stata volutamente portata avanti dal figlio Paride con conseguenze prevedibili. Se gli altri anziani vedono in Elena una figura straordinaria ma insieme uno straordinario pericolo, la noncuranza del re flirta con la fascinazione nazionalistica (la più bella donna del mondo è nostra, l’abbiamo noi); e anche più avanti non mancheranno venature equivoche. Del resto Priamo è figlio di suo padre Laomedonte, il re quaquaraquà che promette facilmente senza aver intenzione di mantenere e finisce malissimo; e si è almeno tentati di vedere un prototipo storico generico di Priamo in quei dinasti micrasiatici – compresi quelli di Wilusa – che intrattengono con disinvoltura relazioni pericolose sul piano internazionale. Stampa, crea PDF o invia per emailTagged with → Elena di Troia • Iliade • Libera Università dell'Immaginario • Omero • Troia  ContenutiInterventi Recensioni Controinformazione Interviste Testi Poesia Romanzi a puntate Cinema & tv Schegge taglienti Futuro Breve Segnalazioni America Latina Carmilla ebookGli eBook di Carmilla: L'Era del Cazzaro, di Alessandra Daniele 30 Maggio 2016Gli eBook di Carmilla: Malevisione, di Marilù Oliva 19 Gennaio 2016Gli eBook di Carmilla: Fuga, di Mauro Baldrati 29 Settembre 2015Schegge taglientiAmerican Horror 6 Settembre 2020Il voto inutile 30 Agosto 2020A chorus line 23 Agosto 2020InterventiNon esistono rivoluzioni innocenti. Il comunismo critico di Rossana Rossanda 9 Nov 2020Evviva la pandemia! Evviva lo Stato di polizia! 7 Nov 2020Scrittori cosmo e scrittori cosmetici (con particolare riferimento al mondo psi) 3 Nov 2020RecensioniFucilate Sartre 4 Nov 2020Nati troppo tardi. La generazione degli anni Ottanta 3 Nov 2020La normale quotidianità dell’utopia 1 Nov 2020IntervisteFascismo e democrazia. Intervista a Mikkel Bolt Rasmussen 1 Ago 2020ESCLUSIVO Primo Levi proposto per la croce. È tedesca e va su nero, rosso e giallo. Lo scrittore: «La tregua ha un vizio di forma» 21 Lug 2020ESCLUSIVO Il Pio Albergo Trivulzio querela Albert Camus per "La peste". Lo scrittore in rivolta: «Sono uno straniero in stato d’assedio» 9 Mag 2020ControinformazioneDa qui all'Eternit (8) 10 Ott 2020Un nuovo archivio dell'antagonismo sociale a Bologna 6 Ott 2020Estrattivismo pandemico/4 29 Set 2020Cinema e TVLovecraft Country: nel paese dei mostri razzisti 9 Nov 2020Slittamenti imprevisti 5 Nov 2020Borat - Seguito di film cinema, di Jason Woliner 30 Ott 2020TestiFino alla fine 26 Ott 2020Gli ingranaggi dei ricordi, di Marisa Salabelle 20 Ott 2020Io e Valter Binaghi, in Purgatorio 15 Ott 2020Il movimento realePandemia, economia e crimini della guerra sociale. Stagione 2, episodio 1: la schiuma 28 Ott 2020Repressione al lavoro 19 Gen 2020Democrazia popolare e autodeterminazione nella Catalogna del XXI secolo 31 Dic 2019Romanzi a puntateEducazione maremmana #5. “Sempre viva l’anarchia!” 8 Nov 2020Educazione maremmana #4. Con la Yashica nella rivoluzione portoghese 1 Nov 2020Educazione maremmana #3. Interrail 25 Ott 2020SegnalazioniSoglie invisibili 11 Nov 2020La pandemia dilaga, l’eroe s’incammina 11 Nov 2020Il decimo numero di Un'Ambigua Utopia 23 Ago 2020Chi siamo Carmilla ® Supplemento a Progetto Memoria Aut. Trib. Bologna n. 5737 del 3.5.1989. Dir. Resp. Valerio Evangelisti - I pareri espressi dai singoli redattori nei loro articoli non necessariamente rispecchiano quelli dell'intera redazione. Informativa sull'uso dei cookie EditorialiPandemia, economia e crimini della guerra sociale. Stagione 2, episodio 1: la schiuma 28 Ott 2020Maxiprocessi, zamponi e tortellini 4 Set 2020Business as usual 12 Apr 2020L'America Latina“Ci unisce lo stesso dolore”. Memoria e ricerca di vita nel collettivo Madri di Iguala in Cerca dei Desaparecidos 25 Ago 2020Fútbol. Una storia sociale del calcio argentino di Osvaldo Bayer 8 Ago 2020Estrattivismo pandemico/2 30 Lug 2020I suonatori JonesEstetiche inquiete. Quando il punk preoccupava la Stasi 29 Ago 2020Billie Holiday, Strange Fruit: quello strano frutto penzolante 23 Ago 2020In memoria di Pietro Palazzo 5 Lug 2020Segnalibri Avenida Miranda Radio Avvocatolaser China Files Clash City Workers Colibrí Edizioni Controlacrisi Contropiano Crimini di Guerra Italiani Des-Informémonos Eurostop Eymerich Fútbologia GiuGenna Il blog dell'indice Il lavoro debilita Il primo amore Info Palestina InfoAut Kappa Vu Edizioni L'America Latina L'Antidiplomatico La bottega del Barbieri La macchina sognante La vendetta dello Stato Laspro Libera TV Libroguerriero Lipperatura Lundimatin Maz Project Mazzetta Militant Blog Nazione Indiana No Tav Info PaginaUno Philip K.Dick Fans Potassa Potere al popolo! Pulp libri RadiAzione Radio Machete Radio Onda Rossa Resumen Latinoamericano Santa Muerte Scheggetaglienti Sinistrainrete Staffetta Terre di confine Wu Ming – Giap Zic – Zeroincondotta Archivi novembre 2020 ottobre 2020 settembre 2020 agosto 2020 luglio 2020 giugno 2020 maggio 2020 aprile 2020 marzo 2020 febbraio 2020 gennaio 2020 dicembre 2019 novembre 2019 ottobre 2019 settembre 2019 agosto 2019 luglio 2019 giugno 2019 maggio 2019 aprile 2019 marzo 2019 febbraio 2019 gennaio 2019 dicembre 2018 novembre 2018 ottobre 2018 settembre 2018 agosto 2018 luglio 2018 giugno 2018 maggio 2018 aprile 2018 marzo 2018 febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017 novembre 2017 ottobre 2017 settembre 2017 agosto 2017 luglio 2017 giugno 2017 maggio 2017 aprile 2017 marzo 2017 febbraio 2017 gennaio 2017 dicembre 2016 novembre 2016 ottobre 2016 settembre 2016 agosto 2016 luglio 2016 giugno 2016 maggio 2016 aprile 2016 marzo 2016 febbraio 2016 gennaio 2016 dicembre 2015 novembre 2015 ottobre 2015 settembre 2015 agosto 2015 luglio 2015 giugno 2015 maggio 2015 aprile 2015 marzo 2015 febbraio 2015 gennaio 2015 dicembre 2014 novembre 2014 ottobre 2014 settembre 2014 agosto 2014 luglio 2014 giugno 2014 maggio 2014 aprile 2014 marzo 2014 febbraio 2014 gennaio 2014 dicembre 2013 novembre 2013 ottobre 2013 settembre 2013 agosto 2013 luglio 2013 giugno 2013 maggio 2013 aprile 2013 marzo 2013 febbraio 2013 gennaio 2013 dicembre 2012 novembre 2012 ottobre 2012 settembre 2012 agosto 2012 luglio 2012 giugno 2012 maggio 2012 aprile 2012 marzo 2012 febbraio 2012 gennaio 2012 dicembre 2011 novembre 2011 ottobre 2011 settembre 2011 agosto 2011 luglio 2011 giugno 2011 maggio 2011 aprile 2011 marzo 2011 febbraio 2011 gennaio 2011 dicembre 2010 novembre 2010 ottobre 2010 settembre 2010 agosto 2010 luglio 2010 giugno 2010 maggio 2010 aprile 2010 marzo 2010 febbraio 2010 gennaio 2010 dicembre 2009 novembre 2009 ottobre 2009 settembre 2009 agosto 2009 luglio 2009 giugno 2009 maggio 2009 aprile 2009 marzo 2009 febbraio 2009 gennaio 2009 dicembre 2008 novembre 2008 ottobre 2008 settembre 2008 agosto 2008 luglio 2008 giugno 2008 maggio 2008 aprile 2008 marzo 2008 febbraio 2008 gennaio 2008 dicembre 2007 novembre 2007 ottobre 2007 settembre 2007 agosto 2007 luglio 2007 giugno 2007 maggio 2007 aprile 2007 marzo 2007 febbraio 2007 gennaio 2007 dicembre 2006 novembre 2006 ottobre 2006 settembre 2006 agosto 2006 luglio 2006 giugno 2006 maggio 2006 aprile 2006 marzo 2006 febbraio 2006 gennaio 2006 dicembre 2005 novembre 2005 ottobre 2005 settembre 2005 agosto 2005 luglio 2005 giugno 2005 maggio 2005 aprile 2005 marzo 2005 febbraio 2005 gennaio 2005 dicembre 2004 novembre 2004 ottobre 2004 settembre 2004 agosto 2004 luglio 2004 giugno 2004 maggio 2004 aprile 2004 marzo 2004 febbraio 2004 gennaio 2004 dicembre 2003 novembre 2003 ottobre 2003 settembre 2003 agosto 2003 luglio 2003 giugno 2003 maggio 2003 aprile 2003 marzo 2003 febbraio 2003 gennaio 2003 Meta Accedi RSS degli articoli RSS dei commenti WordPress.org Questo sito usa dei cookie. Va bene Per saperne di più Informativa sull\\\\\\\'uso dei cookie Chiudi Necessario Sempre attivato

La prima volta di Pinamonti in Serie A è bellissima: tris Frosinone - TUTTOmercatoWEB.com

Aggiornato alle: 20:40 di Mercoledi 11 Novembre 2020 Testata Giornalistica Telematica n.1/12 TG24.info Rubriche NEWS SPORT EVENTI RUBRICHE SHOP EDITORIALE VIDEO METEO AREE SCRIVICI CULTURA SALUTE DIRITTO ARREDO SCUOLA NATURA GIORNI LIETI BELLEZZA FOOD&BEVERAGE GOSSIP MUSICA LAZIO MONDO NECROLOGI Giorni Lieti – Un giorno doppiamente speciale per la dolcissima Chiara Maria Torna in Homepage   ULTIME RUBRICHE Sora – Angelo Mastropietro Il giorno 10 novembre alle ore 12,40 amorevolmente assistito dai suoi cari, è venuto a mancare presso l’ospedale di Sora, Angelo Mastropietro di 89 anni. Ne danno il triste annuncio... Giorni lieti – Tanti auguri Beatrice Pia Tantissimi auguri di buon compleanno a Beatrice Pia Casinelli, che oggi soffierà su 20 candeline, circondata dall’amore della sua famiglia. «Buon compleanno a una figlia che ci ha riempito la... Sora – Luigi Torti E’ venuto a mancare oggi presso l’ospedale Spaziani di Frosinone. La salma del signor Luigi Torti, giungerà domani, 6 novembre, alle 14.oo, nella basilica di San Domenico Abate dove alle... Sora – Filomena Porretta vedova Tersigni Il giorno 4 novembre alle ore 23,30 presso la Rsa Villa Aleandra-Vicalvi circondata dall’affetto dei suoi cari, cessava la sua vita terrena all’età di 91 anni Filomena Porretta vedova Tersigni.... Sora – Si è spento il ragionier Franco Tuzi E’ venuto a mancare il 1 novembre mentre era ricoverato all’ospedale “Spaziani” di Frosinone. Segretario storico del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Sora, il ragionier Tuzi è ricordato con... Giorni Lieti – Buon compleanno alla “principessa” Sofia Tanti auguri di buon compleanno alla nostra piccola principessa di casa, Sofia. Sono 3 anni che rendi la nostra vita speciale con i tuoi sorrisi… Che tu possa sempre sognare... Giorni lieti – Auguri al neo dottore Moreno Campagna Congratulazioni a Moreno Campagna. Il giovane si è laureato brillantemente con 110 e lode, in ingegneria gestionale. Auguri della famiglia per un futuro brillante.  ... Giorni Lieti – Buon compleanno Christian! Il piccolo Christian Vari di Anagni compie oggi 3 anni “Tantissimi auguri amore! Oggi spegni la tua terza candelina. Sono già passati 3 anni pieni di gioia e allegria, che... Sora – Anna Maria Mancini in Carbone Si è spenta nella giornata di oggi, 29 ottobre, all’età di 71 anni, presso la propria abitazione di via Pantano. I funerali di Anna Maria Mancini in Carbone avranno luogo... Sora – Rocco Capasso Il 28 ottobre alle ore 21, 30 veniva a mancare all’affetto dei suoi cari presso l’abitazione di via Grignano 34, Rocco Capasso, di 38 anni. Ne danno il triste annuncio...    14 Settembre 10:45 2020 Stampa questo articolo  Tantissimi auguri di buon compleanno ma anche un grande in bocca al lupo per il nuovo percorso formativo. «Il bellissimo sorriso e la gioia nei tuoi occhi illuminino sempre il tuo volto. Oggi compi 14 anni ed è anche l’inizio di una nuova esperienza scolastica. Non perdere mai la tenacia che ti caratterizza. Tantissimi auguri da mamma e papà, dai fratelli Francesco Maria e Lorenzo Maria che ti vogliono un mondo di bene». 0 shares  

LE PIU' LETTE Più lette Sora – Angelo Mastropietro Il giorno 10 novembre alle ore 12,40 amorevolmente assistito dai suoi cari, è venuto a mancare press... 11 novembre 2020 Fontechiari – Una Famiglia meravigliosa, una straordinaria testimonianza di sensibilità Sara Pacitto 7 ore ago In un momento storico così delicato, costituito da tante paure e troppe incertezze, è bello riportare una “testimonianza” d’amore, sensibilità e tenerezza dall’impatto emotivo così forte che generare… Regione – Covid, il Consiglio del Lazio approva 3 ordini del giorno Irene Mizzoni 5 ore ago Terza seduta straordinaria del Consiglio regionale del Lazio, in modalità telematica, sulle misure e gli interventi per prevenire una seconda ondata di contagi Covid-19 e per la copertura vaccinale de… Veroli – Arrestato algerino per calunnia, per lui si sono spalancate le porte del carcere Alessandro Andrelli 7 ore ago I carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione all' ordine di carcerazione emesso lo scorso 30 ottobre dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Frosinone. L'uomo, un 55enne ci… Villa Latina -Loculi cimiteriali pagati a titolo di imposte e mai ricevuti, sospeso funzionario Caterina Paglia 6 ore ago Loculi pagati e mai consegnati ai richiedenti, scatta la sospensione dall'esercizio del Pubblico Ufficio per un funzionario del Comune sotto indagine dallo scorso luglio. L'indagine è parte int… Isola del Liri – Niente bonus digitale per le famiglie della città delle cascate Alessandro Andrelli 4 ore ago Un elenco lunghissimo di Comuni nel quale non c'è Isola del Liri. Le famiglie residenti nella Città delle cascate sono state escluse dalla concessione del bonus digitale da 500 euro per acquist… Msgc – CORONAVIRUS, operativo il COC. Dal lunedì al sabato a disposizione dei cittadini Alessandro Andrelli 7 ore ago Dal lunedì al sabato a disposizione dei cittadini per ogni tipo di informazione ed esigenza. Un aiuto ai cittadini posti in isolamento domiciliare e/o fiduciario che, in caso di necessità, esig… Provincia – Al via il Progetto ‘Province&Comuni’ Irene Mizzoni 6 ore ago Migliorare l'efficienza e rilanciare gli investimenti. Il presidente di Upi Lazio Pompeo: è così che torniamo enti centrali per i territori. Migliorare la capacità amministrativa delle Province… Regione – Unindustria, al via la XIX Edizione della Settimana della cultura d’impresa Irene Mizzoni 5 ore ago Il Programma dal 5 Al 20 Novembre. Unindustria aderisce anche quest'anno alla XIX Settimana della Cultura d'impresa, manifestazione promossa da Confindustria a livello nazionale. "CAPITALE ITAL… Frosinone – Nuovi marciapiedi zona La Selva Irene Mizzoni 4 ore ago Proseguono i lavori di realizzazione dei nuovi marciapiedi, connessi alla proposta piano-volumetrica presentata dal privato nell'ambito del piano del recupero "La selva" (sito di circa 11.835 mq, lung… Provincia – CORONAVIRUS, riorganizzati i servizi della Asl Frosinone (VIDEO) Irene Mizzoni 5 ore ago Che momento storico sta vivendo la Asl di Frosinone, sia per l'emergenza Covid, che per il riassetto del nuovo direttore D'Alessandro? E' un'autentica rivoluzione quella che in conferenza stampa ha pr… › ‹ PRIMA PAGINA CHI SIAMO SCRIVICI PUBBLICITA’ AREE PRIVACY POLICY – TERMINI E CONDIZIONI © 2012/20 Copyright - è vietata la riproduzione anche parziale del contenuto di questo portale, riservato ogni diritto ed utilizzo. Editore: AG Roma s.r.l. P.IVA 06706080964 - tel. (+39) 393.2424240 - redazione@tg24.info TG24 è una Testata Giornalistica Telematica N.01/12 Registrata presso il Tribunale di Cassino ed Iscritta al R.O.C. nr.25500. Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel nostro sito. Designed by Loading.. Close Window Loading, Please Wait! This may take a second or two.

elizabeth appena arrivata massaggio corpo a monica app arrivata stupenda fuocosa appa arrivata oggi novita mai vista bellissima libero subito due amici neri Bakeca Incontri Trans Fagagna kalin app arrivata mussulmana ti faro Escort Loreo cerco grossi calibri che mi riempiono di toro x tua moglie new matura sexy porcellina ardente senza tabu lorena un corpo bello e naturale di pelle