Mura megalitiche di Altamura - Wikipedia

unica avvolgente sensoriale massaggiatrice
bellissima ragazza bionda del est ti aspetta
prima volta in exclusivissima natasha bella da
latina senza limiti thalita trans bambolina
trans trans foto reale dotata cm ottava di
prima volta milazzo app arrivate due amiche
a saronno italiana promozioni fino al luglio
novita assoluta italianissima di gran classe
alondra appena arrivata transex grande
appena arrivata termoli mai vista stupenda
taira transex novita e citta appena arrivata
bella cavallina cam video

Le Grotte di Altamura di nuovo aperte al pubblico, ma per adesso solo per pochi fortunati

Mura megalitiche di Altamura Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Jump to navigation Jump to search Mura megalitiche di AltamuraLe mura megalitiche nei pressi di via Cassano (Altamura)LocalizzazioneStato attuale  Italia RegionePuglia CittàAltamura Coordinate40°49′52.63″N 16°33′45.97″E  /  40.831285°N 16.562769°E 40.831285; 16.562769 Coordinate: 40°49′52.63″N 16°33′45.97″E  /  40.831285°N 16.562769°E 40.831285; 16.562769 Informazioni generalivoci di architetture militari presenti su Wikipedia Modifica dati su Wikidata  · Manuale Le mura megalitiche di Altamura sono un sito archeologico situato alla periferia della città di Altamura. Erano le mura di cinta della città antica di Altamura, e risalirebbero, secondo studi archeologici, al IV secolo a.C. ca. Oggi restano solo alcune parti del muro originario, il quale si estendeva per una lunghezza di circa 3,6 km. Erano alte circa 4 metri, mentre le base delle mura superava i 5 metri.[1] Pochi ruderi delle mura megalitiche si sono conservati anche all'interno della città medievale, e cioè all'interno di Palazzo De Angelis Viti (ex Del Balzo) e sulla parte meridionale del muro di cinta di Altamura, costruito, in fondazione, sulle preesistenti mura megalitiche e ancor oggi visibile in alcuni ruderi isolati.[2] Le mura megalitiche sono spesso confuse con il muro di cinta del centro storico odierno, del quale oggi restano dei frammenti in alcune parti. La differenza tra i due muri è sostanziale: le mura megalitiche fanno riferimento alla città antica, la quale fu in seguito abbandonata o saccheggiata, mentre le mura di cinta del centro storico si riferiscono al periodo successivo alla fondazione di Altamura da parte del re Federico II di Svevia (dal XIII secolo d.C. in avanti). Indice 1 La testimonianza di Cesare Orlandi 2 Le Carte Rocca 3 Le porte 4 Galleria d'immagini 5 Note 6 Bibliografia 7 Voci correlate 8 Altri progetti 9 Collegamenti esterni La testimonianza di Cesare Orlandi [ modifica | modifica wikitesto] Cesare Orlandi, all'interno della sua opera Delle città d'Italia (1770), cita il muro e ipotizza, assai verosimilmente, che il nome della città di Altamura derivi dalle sue possenti mura megalitiche. Inoltre riferisce di una grande quantità di reperti che allora si ritrovavano nei pressi delle mura, dei quali oggi non resta che una parte. «Secondo la comune opinione è stata detta Altamura per esser posta sul sito più eminente di un antico muro, il quale sussiste, e stimasi anteriore di tempo alla riedificazione di questa Città, fattane dall'imperador Federigo II. Questo antico muro, formato di grosse pietre quadre, contiene tre miglia, e più di circonferenza; cominciando dalla sommità e stendendosi per le radici del Colle, rivolte verso Settentrione. Un tal muro conserva sino al presente gli antichi avanzi di tre sue Porte, e raccoglie alcune stradette, e pozzi atterrati. Lungo il piede al di fuori di questo muro, e nelle di lui adiacenze si rinvengono di tempo in tempo, sotto lo scavo, degli antichi sepolcri, con entro ossa umane, delle medaglie di prezioso, e di basso metallo, Greche e Romane; utensili di casa, lucerne perpetue, con de' stoppini di amianto: bacili, urne lacrimali [..]. Da simili ritrovamenti con fondamento si arguisce, che un tal vecchio muro fosse recinto di Città destrutta.» (Cesare Orlandi, Delle città d'Italia e sue isole adjacenti [sic] compendiose notizie - Tomo primo, pag. 399[3]) Le Carte Rocca [ modifica | modifica wikitesto] Nella carta Rocca P33, commissionata da Angelo Rocca e conservata nella Biblioteca Angelica di Roma, sono visibili alcuni cippi che erano presenti alla fine del Cinquecento (data del disegno) in corrispondenza delle mura megalitiche e che oggi non esistono più.[4] Le porte [ modifica | modifica wikitesto] Le mura megalitiche di Altamura avevano delle porte, delle quali resta oggi Porta Alba (meglio nota come Porta Aurea).[5] Il nome della porta è quasi sicuramente nato nel II millennio d.C. Galleria d'immagini [ modifica | modifica wikitesto] Mura megalitiche di Altamura - Via Cassano Mura megalitiche di Altamura - Tratto compreso tra via Cassano e via Santeramo L'unica porta (chiamata "Porta Alba") ancora in piedi delle mura megalitiche - Tratto compreso tra via Cassano e via Bari Le mura megalitiche nel 1584 (mura esterne) e il muro di cinta della città nuova (Archivio Generalizio Agostiniano - Carte Rocca P33, conservato alla Biblioteca Angelica di Roma) Archivio Generalizio Agostiniano Carte Rocca P32 Resti del muro di cinta di Altamura nei pressi di corso Umberto I - Mura megalitiche parzialmente riutilizzate alla base. Resti del muro di cinta di Altamura nei pressi di Porta Matera - Mura megalitiche parzialmente riutilizzate alla base. Note [ modifica | modifica wikitesto] ^ http://rilievo.stereofot.it/studenti/aa02/sanrocco/images/schema-mura.html ^ http://db.histantartsi.eu/web/rest/Monumento%20Archeologico/62 ^ cesare-orlandi-primo, pag. 399. ^ pupillo-immagini, pagg. 18 e 20. ^ http://db.histantartsi.eu/web/rest/Monumento%20Archeologico/62 Bibliografia [ modifica | modifica wikitesto] Cesare Orlandi, Delle città d'Italia e sue isole adjacenti [sic] compendiose notizie - Tomo primo , 1770. Giuseppe Pupillo e Operatori C.R.S.E.C. BA/7, Altamura, immagini e descrizioni storiche (PDF ), Matera, Antezza Tipografi, 2017, ISBN 9788889313282. URL consultato il 21 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2018). Voci correlate [ modifica | modifica wikitesto] Muro di cinta di Altamura Mura poligonali Altamura Santuario della Madonna del Buoncammino Uomo di Altamura Pane di Altamura Altri progetti [ modifica | modifica wikitesto] Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Mura megalitiche di Altamura Collegamenti esterni [ modifica | modifica wikitesto] HistArtAntsi - Altamura, Mura Mura Megalitiche, il ricordo possente della storia - Altamuralive Le mura megalistiche - Panealtamura.it Mura megalitiche - Stereofot.it V  · D  · M Altamura Geografia e territorioParco nazionale dell'Alta Murgia · Pulo di AltamuraLuoghi di interesseCattedrale di Santa Maria Assunta · Masserie fortificate di Altamura · Claustri · Mura Megalitiche e tumuli · Cava dei dinosauri · Uomo di Altamura · Grotte di Altamura · Santuario del Buoncammino · I ClaustriStoriaStoria · Sviluppo urbanistico Portale Archeologia Portale Puglia Estratto da "https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Mura_megalitiche_di_Altamura&oldid=115006425" Categoria: Architetture di AltamuraCategorie nascoste: P625 letta da WikidataP18 uguale su WikidataVoci con campo Ref vuoto nel template Infobox struttura militare Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuatodiscussionicontributiregistratientra Namespace VoceDiscussione Varianti Visite LeggiModificaModifica wikitestoCronologia Altro Ricerca Navigazione Pagina principaleUltime modificheUna voce a casoNelle vicinanzeVetrinaAiutoSportello informazioni Comunità Portale ComunitàBarIl WikipedianoFai una donazioneContatti Strumenti Puntano quiModifiche correlatePagine specialiLink permanenteInformazioni paginaCita questa voceElemento Wikidata Stampa/esporta Crea un libroScarica come PDFVersione stampabile In altri progetti Wikimedia Commons In altre lingue English Modifica collegamenti Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 20 ago 2020 alle 10:05. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Informativa sulla privacy Informazioni su Wikipedia Avvertenze Versione mobile Sviluppatori Statistiche Dichiarazione sui cookie

Coronavirus Altamura, muore in attesa del 118. Fotografata stanza vuota al pronto soccorso: è caos - VIDEO

home Produttori Filosofia Tecnologia Filiera Certificazioni le linee Prodotto sfuso Ho. re. ca. / catering prodotto confezionato Basic Linea oro Foglia sublime Le foglie Convenzionali Bio Head lettuce Fiori Eduli bio il metodo le foglie bio linea autentica Packaging News Contatti home Produttori Filosofia Tecnologia Filiera Certificazioni le linee Prodotto sfuso Ho. re. ca. / catering prodotto confezionato Basic Linea oro Foglia sublime Le foglie Convenzionali Bio Head lettuce Fiori Eduli bio il metodo le foglie bio linea autentica Packaging News Contatti fiducia di natura Quando le radici si innestano nella buona terra, germogliano piante nuove. Si sviluppano nuovi fusti, crescono nuove foglie. Così è cresciuta la famiglia Altamura, oggi diventata un’organizzazione di produttori di prima gamma 100% italiana specializzati nella coltivazione di baby leaf. 5000 sono i metri quadri dello stabilimento produttivo 28 paesi in cui esportiamo 350 ettari di terreno nel cuore della Piana del Sele 100 % italiano raccolto e prodotto in italia altamura organizzazione di produttori via ungaretti, 11 84090 – montecorvino pugliano salerno (italy) Privacy Policy – Cookie Policy p.iva 05608470653 tel/fax +39 089 383127 mail info@opaltamura.com credits Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze. Clicca qui per maggiori informazioni. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies. IMPOSTAZIONIACCETTA Privacy Policy Chiudi Cookie Policy I cookies assolutamente necessari per il funzionamento del sito. Questa categoria include solamente cookies che assicurano funzionalità base e la sicurezza delle caratteristiche del sito. Questi cookie non memorizzano nessuna informazione personale. Necessari Necessari Sempre abilitato Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza mentre navighi attraverso il sito.

appena arrivata in citta la trans emanuela la promozioni massaggi bari ruby la regina della pecorina anche con amica splendida realmente italiana massaggi professionali palermo
Altamura OP, organizzazione di produttori di baby leaf, nuova oggi gran pompinara tutto con calma

HOMENEWSMETEOMETEOPREVISIONI METEOALLERTA METEOPREVISIONI METEO A LUNGO TERMINEPREVISIONI METEO STAGIONALIANALISI E SITUAZIONECLIMATOLOGIAFENOMENI ESTREMIIL METEO NEL MONDOMETEO DIDATTICAIL CLIMA NEI PAESI DEL MONDOI VENTI DEL MONDONOWCASTINGSATELLITISATELLITI ANIMATISITUAZIONEFULMINI E TEMPORALIRADARWEBCAMCLIMATOLOGIAMARI E VENTISPAGHETTIINDICE DI CALORESCALA SAFFIR-SIMPSONIL SOLE IN DIRETTAMETEO AMERICAGEO-VULCANOLOGIATSUNAMI ITALIANITSUNAMI NEL MONDOTERREMOTO 1908ASTRONOMIAALTRE SCIENZEMEDICINA & SALUTETECNOLOGIAARCHEOLOGIAGEOGRAFIAAMBIENTEFISICAVIAGGI & TURISMOFOTOMeteoAstronomiaGeo-VulcanologiaViaggi&TurismoNaturaSalute e BenessereTecnologiaAnimaliTutte le fotoVIDEO Scrivi alla redazione HOMENEWSMETEOMETEOPREVISIONI METEOALLERTA METEOPREVISIONI METEO A LUNGO TERMINEPREVISIONI METEO STAGIONALIANALISI E SITUAZIONECLIMATOLOGIAFENOMENI ESTREMIIL METEO NEL MONDOMETEO DIDATTICAIL CLIMA NEI PAESI DEL MONDOI VENTI DEL MONDONOWCASTINGSATELLITISATELLITI ANIMATISITUAZIONEFULMINI E TEMPORALIRADARWEBCAMCLIMATOLOGIAMARI E VENTISPAGHETTIINDICE DI CALORESCALA SAFFIR-SIMPSONIL SOLE IN DIRETTAMETEO AMERICAGEO-VULCANOLOGIATSUNAMI ITALIANITSUNAMI NEL MONDOTERREMOTO 1908ASTRONOMIAALTRE SCIENZEMEDICINA & SALUTETECNOLOGIAARCHEOLOGIAGEOGRAFIAAMBIENTEFISICAVIAGGI & TURISMOFOTOMeteoAstronomiaGeo-VulcanologiaViaggi&TurismoNaturaSalute e BenessereTecnologiaAnimaliTutte le fotoVIDEO Scrivi alla redazione Home » ALTRE SCIENZE » ARCHEOLOGIA Le Grotte di Altamira di nuovo aperte al pubblico, ma per adesso solo per pochi fortunati da Lorenzo Pasqualini 24 Febbraio 2014 18:45 A cura di Lorenzo Pasqualini 24 Febbraio 2014 18:45 Le famose grotte di Altamira in Spagna, conosciute come “la Cappella Sistina della preistoria” per le pitture rupestri che ospitano, torneranno a ricevere visite dopo 12 anni. Lo storico evento è previsto per giovedì prossimo. Le visite erano state vietate nel 2002 perché l’umidità dovuta al respiro delle persone aveva iniziato ad alterare il microclima della caverna, e rischiava di distruggere le pitture. Le visite saranno di sole cinque persone a settimana, accompagnate da una guida, ed avranno una durata massima di 37 minuti. I fortunati saranno scelti per sorteggio ed accederanno muniti di indumenti usa e getta e mascherine. Durante le visite verranno monitorati i dati atmosferici, ed in estate verranno resi noti i dati dello studio sull’impatto umano: nel caso in cui esso non fosse negativo l’apertura al pubblico potrebbe essere meno restrittiva. La grotta di Altamira è situata nella regione spagnola della Cantabria, nei pressi di Santillana del Mar, circa 30 chilometri a sud-ovest di Santander. Nel 1879 la figlia di un archeologo spagnolo che stava eseguendo scavi nella grotta, scoprì numerose pitture rupestri sulle pareti rocciose della caverna. Dopo anni di studi le pitture vennero attribuite al Paleolitico. Esse riproducono soprattutto figure di bisonti ma anche di cinghiali e cerbiatti. Ciò che le ha rese particolarmente celebri in tutto il mondo è il fatto che sono policrome, e che alcuni animali sono stati disegnati su protuberanze della roccia in modo tale da dare maggior realismo al disegno. Solo pochi mesi fa uno studio scientifico aveva lanciato l’allarme sul rischio a cui erano esposte le pitture, per la presenza di una seconda entrata di aria nella grotta che causava l’entrata di microrganismi aerei i quali potevano intaccare gli antichissimi dipinti. Facebook Twitter Pinterest Whatsapp Telegram Email Facebook Twitter Pinterest Whatsapp Telegram Email +24h+48h+72h Tiani sponsorizza un amuleto magico israeliano per sconfiggere il coronavirus article265162MeteoWebLe Grotte di Altamira di nuovo aperte al pubblico, ma per adesso solo per pochi fortunatiLe famose grotte di Altamira in Spagna, conosciute come “la Cappella Sistina della preistoria”…http://www.meteoweb.eu/2014/02/le-grotte-di-altamura-di-nuovo-aperte-al-pubblico-ma-per-adesso-solo-per-pochi-fortunati/265162/2014-02-24 18:45:19http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2013/07/altamira.jpgARCHEOLOGIA NetworkStrettoWebCalcioWebSportFaireSportersMitindoPartnersCorriere dello SportTutto SportInfoitTecnoservizi RentFacebook Twitter Instagram Email Vk RSS © MeteoWeb - Editore Socedit srl - P.iva/CF 02901400800NOTE LEGALIPRIVACYCOOKIES POLICYINFO HOMENEWSMETEOMETEOPREVISIONI METEOALLERTA METEOPREVISIONI METEO A LUNGO TERMINEPREVISIONI METEO STAGIONALIANALISI E SITUAZIONECLIMATOLOGIAFENOMENI ESTREMIIL METEO NEL MONDOMETEO DIDATTICAIL CLIMA NEI PAESI DEL MONDOI VENTI DEL MONDONOWCASTINGSATELLITISATELLITI ANIMATISITUAZIONEFULMINI E TEMPORALIRADARWEBCAMCLIMATOLOGIAMARI E VENTISPAGHETTIINDICE DI CALORESCALA SAFFIR-SIMPSONIL SOLE IN DIRETTAMETEO AMERICAGEO-VULCANOLOGIATSUNAMI ITALIANITSUNAMI NEL MONDOTERREMOTO 1908ASTRONOMIAALTRE SCIENZEMEDICINA & SALUTETECNOLOGIAARCHEOLOGIAGEOGRAFIAAMBIENTEFISICAVIAGGI & TURISMOFOTOMeteoAstronomiaGeo-VulcanologiaViaggi&TurismoNaturaSalute e BenessereTecnologiaAnimaliTutte le fotoVIDEO Scrivi alla redazione© MeteoWeb - Editore Socedit srl - P.iva/CF 02901400800

Home Attualità Cronaca Economia & Lavoro Politica Salute & Benessere Sport Cerca lunedì, 9 Novembre 2020 - Redazione Contatti Il Quotidiano Italiano – Nazionale Edizione di BARI – Il quotidiano italiano Home Attualità Cronaca Economia & Lavoro Politica Salute & Benessere Sport Le Inchieste Coronavirus Altamura, muore in attesa del 118. Fotografata stanza vuota al pronto soccorso: è caos – VIDEO Di Antonio Loconte - 7 Nov 2020 23224 0 Gli operatori del 118 confermano alla centrale operativa di essere bloccati all’ospedale della Murgia, mentre ad Altamura si registra un morto in attesa di un’ambulanza che non arriverà mai. Bruciando le tappe rispetto a quanto abbiamo denunciato in queste settimane, si sta arrivando allo scenario peggiore: si muore in attesa delle ambulanze del 118, bloccate per ore e ore fuori dai pronto soccorso del Barese o a bordo di uno dei mezzi di soccorso. Non ci sono posti letto, o forse non abbastanza, ma se poi succede ciò che è accaduto oggi, sempre all’ospedale della Murgia, viene da chiedersi quale sia la verità. Una paziente arriva al pronto soccorso. Come un mantra all’equipaggio del 118 viene detto che non ci sono posti, ma il dottor Francesco Papappicco riesce a scattare una foto (che alleghiamo) emblematica. Lo scatto è inquietante. Sono le 13.46 e nello scatto si vedono due letti vuoi in una stanza dell’area precovid dell’ospedale Perinei. All’esterno la paziente – non è l’unica – è parcheggiata in ambulanza in attesa di essere accettata. Sono le 15.45 quando, dopo 4 ore di attesa, l’equipaggio del 118 sbarella la donna stremata. Papappicco denuncia al telefono la presenza della stanza libera e sanificata alla centrale operativa, spiegando come il personale del pronto soccorso negasse il posto letto. Dopo la sfuriata il letto per la paziente si libera, manco a dirlo, proprio in quella stanza chiusa. Chissà cosa sarebbe successo se, come annunciato, fossero arrivati sul posto i carabinieri per accertare il rifiuto iniziale e la successiva accettazione. Allo stesso modo la postazione di Santeramo, con il paziente parcheggiato in ambulanza, attende dalle 7 del mattino alle 13 all’esterno del pronto soccorso. Chissà se Antonio Dibello, primario del pronto soccorso del Perinei e contemporaneamente coordinatore del 118 Barese, è a conoscenza del fatto che ci siano posti letto liberi mentre all’esterno i “suoi” uomini e i pazienti raccattati in lungo e in largo restano parcheggiati anche dovendo farsi la pipì addosso. Neppure in questo periodo le autorità sanitarie e politiche regionali hanno avvertito il sussulto istituzional-dignitario di separare gli incarichi in modo da poter concentrare competenze e sforzi. Del resto, l’ultima volta che abbiamo cercato di chiedere spiegazioni, il dottor Dibello ci ha canzonato dicendo di essere stato lui a portare il covid. Una superficialità disarmante, che ben spiega l’incapacità del sistema di rispondere ai bisogni della gente. Abbiamo raccontato di come, per esempio, la Psichiatria del Perinei sia diventata reparto covid. Di quanti posti letto dispone? Quanti sono occupati da pazienti positivi? E più in generale ci sono negli ospedali cosiddetti pazienti covid asintomatici che potrebbero invece stare a casa lasciando posto a chi ne ha veramente bisogno? E se la verità fosse che manca il personale per gestire l’emergenza ampiamente annunciata, ma dalle stesse autorità sottovalutata, tanto da aver ridotto al collasso tutto il sistema dell’emergenza-urgenza? In trincea la situazione è nettamente diversa da quella proclamata, negli ultimi tempi a dire il vero un po’ meno. “La realtà televisiva non è quella che viviamo sul campo – spiega il medico del 118 e sindacalista Francesco Papappicco -. Esorto i signori scienziati in giacca a cravatta, che propagandano alla gente reparti accoglienti ed efficaci politiche nazionali e regionali, ad allestire ospedali da campo, anche con l’ausilio dei militari se necessario. Se non si liberano gli ospedali civili non si riuscirà a curare gli altri pazienti e vi assicuro che le altre patologie, anche mortali, non aspettano. Siamo al collasso, ci si può salvare solo se allestiamo gli ospedali da campo. Diversamente continueremo ad avere morti collaterali per altri tipi di problemi di cui purtroppo la popolazione soffre senza avere risposte. Abbiamo le ambulanze del 118 ferme, ormai facciamo visite a domicilio per capire se i pazienti covid hanno bisogno di essere ospedalizzati; viaggiamo in giro per pronto soccorso in cerca di posti letto promessi e mai entrati in funzione. E vi assicuro che nelle ambulanze non trasportiamo solo vecchietti. Usate caserme, ospedali dismessi, ospedali da campo non perdete altro tempo. Va assunto il personale perché avere posti letto e pochi medici e infermieri non serve a nulla. Noi del 118 stiamo abdicando alla nostra mission, non possiamo rimanere bloccati negli ospedali per ore e ore. Se ci siamo ridotti a questo vuol dire che non c’è la volontà politica di risolvere la questione”. 3.4Kshares Facebook 3.4K Twitter 4 WhatsApp Facebook Messenger Telegram SMS TAGS Altamuraambulanzecoronavirus italiacoronavirus pugliaGravinamedici 118Ospedale della Murgiaospedale perineipazienti positivipronto soccorsosistema sanitariosoccorritori 118 Antonio Loconte ARTICOLI CORRELATIALTRO DALL'AUTORE Cronaca Coronavirus Puglia, turni massacranti per operatori Rsa. Ugl Sanità: “Colpa della mancata programmazione” Editoriale Bari, ambulanze in coda al pronto soccorso del Policlinico: lo scatto virale immortala il fallimento del sistema Cronaca Coronavirus Bari, pazienti “parcheggiati” per ora in ambulanza: 10 in coda al pronto soccorso del Policlinico LASCIA UN COMMENTO Cancella la rispostaPlease enter your comment! Please enter your name here You have entered an incorrect email address! Please enter your email address here Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Comunicati Stampa Royal Caffè Plus, dalla scelta della miscela al marketing e comunicazione: tutto per il bar di successo Comunicati Stampa 5 Ott 2020 421 Ultimi Articoli Coronavirus, sanità nel caos. Esposto del Condacons contro la Regione: “Concorso in omicidio colposo” Cronaca 9 Nov 2020 244 Coronavirus Puglia, 730 nuovi contagi i positivi a quota 17813: sette morti nel Barese. Salgono ancora i ricoveri Cronaca 9 Nov 2020 1140 Bari, residenti su nuova viabilità a San Cataldo: “Camion deviati in strade strette. Viviamo tra smog e traffico” Cronaca 9 Nov 2020 168 Coronavirus Puglia, la Regione a caccia di posti letto: cresce la rete dei covid hospital. Attesi 2600 ricoveri Cronaca 9 Nov 2020 353 CHI SIAMO Il Quotidiano Italiano Bari - Il giornale della tua città
il sito di riferimento per essere sempre aggiornato su politica, cronaca, costume e attualità.
Privacy PolicyContattaci: [email protected] SEGUICI © MM Communication SRL Via Cardinale Agostino Ciasca, 9 70124 BARI | C/O Studio Mazzilli P.iva: 08412200720 | Rea 62.4988 | [email protected] ALTRE STORIE Cronaca Coronavirus, sanità nel caos. Esposto del Condacons contro la Regione: “Concorso in omicidio colposo” La Redazione - 9 Nov 2020 0 244 0 Sarà presentato domani nelle Procure di Bari e Taranto, il Condacons chiede di indagare i veritici della Regione per "omissione di soccorso, ritardo e omissione di atti d’ufficio, e concorso in omicidio colposo". Edit with Live CSS Save Write CSS OR LESS and hit save. CTRL + SPACE for auto-complete.

bellissima signora elegante di clase dolce volta angela il pompino n gran porca completa lara new fino a tarda notte fonda nuova ragazza orientale fa tante cose dolci al novita a acireale centro bellissima spagnola valeria reale dolce passionale qualcosa di Escort Tivoli isabella top a modica per pochi giorni Bakeca Incontri Trans Ruvo di Puglia italianissima donna di classe elegante e bellissima paula un mix di dolcezza e malizia