Il massaggio prostatico, il punto L. - YouTube

macerata juliana transex se il caldo ti fa
donna che vuole divertirsi
gessica la pantera del sexo di seno
yana bellissima dolcissima caldissima unica
new new pompino naturale lato b sborra sul
coppia con lei bisex cerca compagna di giochi
Bakeca Incontri Trans Ruvo di Puglia
novita bella bionda raffinata elegante lunghi
tanto per cambiare
noemi unica vera ma tanto tanto eccitante e
coppia x singoli
app arrivata per te ninfomane grande troia

👉 Massaggio Prostatico: Come Farlo e Effetti Collaterali

Massaggio prostatico: cos'è e perché impararlo

claudia italiana belezza dell est dolce bionda calda sexy novita sono erika new nuovissima
Massaggio Prostatico Video Come Farlo - YouTube, Escort Silea

La mia esperienza Cos’è la prostata Prostatite Dieta e Prostatite Corso “Prostata in forma” Blog Seleziona una pagina Massaggio prostatico interno ed esterno: come farlo e gli effetti collaterali da prostataok.com | Senza categoria Il massaggio prostatico è una tecnica utilizzata in urologia che consiste nella stimolazione della prostata per favorire lo svuotamento del liquido prostatico residuo. Generalmente si effettua per via rettale o perineale per diagnosticare la prostatite batterica cronica. Funge come esame di prevenzione ed è definito anche come “mungitura della prostata”. Il massaggio prostatico affonda le sue origini in Giappone, dove le mogli lo praticavano abitualmente ai mariti per migliorare la loro salute sessuale. Tale pratica infatti riduceva la sterilità maschile e contrastava efficacemente patologie come la prostatite e l’ipertrofia prostatica. Il massaggio può essere interno (in questo caso lo effettua il dottore) oppure esterno (in tal caso lo si effettua da soli). Che cos’è e come si fa il massaggio prostatico La medicina occidentale si è interessata particolarmente al massaggio prostatico poiché ha compreso gli importanti vantaggi sia a livello salutare che sessuale. Il trattamento lenisce i disturbi causati dall’ingrossamento della ghiandola ed è in grado di drenare i liquidi sedimentali che si formano a causa dei residui di sperma. In campo sessuale il massaggio prostatico favorisce la circolazione sanguigna ed apporta importanti benefici nel rapporto di coppia migliorando sensibilmente i problemi di impotenza e disfunzione erettile. Di conseguenza migliora anche la fertilità dell’uomo ed è molto piacevole. Il massaggio si può effettuare col dito che però difficilmente riesce a raggiungere l’area da massaggiare. Per garantire un massaggio può preciso e più igienico è consigliabile utilizzare un apposito stimolatore che si adatta perfettamente all’anatomia dello sfintere anale. Si tratta di uno strumento medicale in silicone liscio ed ergonomico che non provoca nessuna lesione alle pareti anali che sono piuttosto delicate. La corretta esecuzione del massaggio prostatico è in grado di contrastare o quanto meno di ridurre gli effetti di: prostatiti e fastidi durante la minzione;ipertrofia prostatica benigna ed il conseguente aumento della prostata;accumulo di liquidi sedimentali causati dai residui di sperma. Massaggio prostatico esterno Il massaggio prostatico esterno generalmente si può effettuare da soli e consiste nella pressione diretta e localizzata accompagnata da un leggero massaggio sul perineo che può essere considerato una sorta di punto G dell’uomo. In alcuni casi le donne massaggiano la prostata dei loro compagni che raggiungono così l’orgasmo in modo quanto meno originale. Il perineo ha una particolare forma a diamante, comprende sia l’ano che i genitali ed è abbastanza profondo in quanto include la fascia ed i muscoli al centro della regione pelvica. Il punto G maschile si trova subito al di sotto del retto in direzione dello scroto. Massaggio prostatico esterno: il punto esatto dove agire Si possono usare le dita o gli stimolatori prostatici che grazie alla loro forma arrotondata e ricurva fanno pressione sulle zone adatte. Il massaggio deve comunque essere eseguito con estrema delicatezza altrimenti c’è il rischio di provocare disturbi o dolori. Per facilitare i movimenti della mano è consigliabile utilizzare oli specifici a base di mandorle o di cocco che rendono il massaggio più fluido e più piacevole. Praticare il massaggio prostatico continuamente apporta molti benefici come: scomparsa del dolore;ritorno del desiderio sessuale;miglioramento della minzione;miglioramento generale dello stato psico-fisico. Massaggio prostatico interno Il massaggio prostatico interno con il dito andrebbe eseguito da un dottore poiché è più invasivo, tuttavia alcune persone decidono di farlo autonomamente. In questo secondo caso bisogna però sapere come effettuare il massaggio prostatico interno per evitare eventuali microlesioni interne. Si può utilizzare il dito indice che però fa fatica a raggiungere la ghiandola prostatica in profondità ed esercitare la giusta pressione. Se vuoi provare il massaggio prostatico, esiste sul mercato uno strumento molto apprezzato fatto in silicone, facile da lavare e molto sicuro. Ha 10 velocità e un telecomandino con cui puoi regolarle. Qui puoi trovare sia una descrizione del prodotto, il prezzo e come funziona. Vedi il prezzo su amazon Prima di eseguire il trattamento è necessario avere l’intestino vuoto e quindi evacuare completamente. Massaggio prostatico interno Il paziente deve mettersi a 4 zampe sul pavimento, preferibilmente su un tappetino, e lo strumento viene coperto con un profilattico lubrificato col gel per poi penetrare delicatamente l’ano fino a circa 5-10 cm. Il dottore inizia quindi una lieve pressione per ammorbidire la zona facendo scivolare lo strumento verso l’indietro. In questa fase dovrebbe uscire un po’ di liquido dal pene ma è una reazione del tutto normale. Il movimento andrebbe eseguito in un numero compreso tra le 5 e le 10 volte. Bisogna quindi applicare una leggera pressione sulla prostata per circa 7 secondi, fare un piccolo giro e rilasciare la pressione. Il massaggio va a stimolare determinati nervi che potrebbero provocare un’erezione che comunque sparisce nel giro di poco tempo. Nel corso del massaggio il paziente deve respirare profondamente per assimilare tutti i benefici del trattamento. Effetti collaterali: ci sono? Generalmente il massaggio prostatico non comporta effetti collaterali particolarmente gravi, purché venga eseguito da uno specialista o comunque con cognizione di causa. Nei soggetti particolarmente sensibili però la stimolazione prostatica può aumentare la concentrazione plasmatica dell’antigene prostatico specifico, diminuendo così la sensibilità della sua rilevazione clinica a fini diagnostici e prognostici. In casi molto rari il massaggio può provocare delle emorragie. Come detto precedentemente il massaggio potrebbe favorire un’erezione peniena in seguito alla stimolazione di determinati punti sensibili ed erogeni dell’uomo. Dopo il massaggio il paziente potrebbe sentirsi molto stanco e privo di forza poiché sono state utilizzate molte energie nervose. In questo caso è consigliabile mangiare del buon cibo sano per rimettersi in forma e recuperare le energie perdute. Un piccolo pisolino può aiutare a sentirsi freschi e riposati. Il massaggio prostatico può essere effettuato anche 2-3 volte a settimana, ma è consigliabile consultare un medico professionista per informarsi sulle modalità precise di esecuzione e sulle controindicazioni che potrebbero variare da soggetto a soggetto. Hai una prostatite o una prostata ingrossata e vuoi risolvere il problema? Guarda il video qui sotto! © Copyright 2020 - curarelaprostata.com Consigli per curare la prostata al naturale - Questo sito ha solo scopo informativo e in nessun caso sostituisce il medico curante - Se hai la prostatite o la prostata ingrossata ti consiglio di vedere questo video gratuito Hai problemi alla PROSTATA? 8 CONSIGLI per ridurre l’infiammazione e il fastidio [PDF] Inserisci la TUA EMAIL per ricevere il PDF GRATIS Privacy Policy Acconsento al trattamento dei dati come in privacy SI, INVIAMI IL PDF You have Successfully Subscribed!

Massaggio Rilassante e Decontratturante - Full Back Massage - YouTube

Salta al contenuto Menu Home Massaggio Yoni Massaggio Lingam Massaggio Tantrico Massaggio prostatico: cos’è e perché impararlo Il massaggio prostatico rappresenta una delle stimolazioni di coppia più potenti, in quanto in grado di produrre benefici sia individuali, in particolare per l’uomo, che per entrambi i partner. Quindi, questo trattamento ha, come dire, una duplice natura che lo rende elisir perfetto, tutto da scoprire per le coppie, sia per quelle che si trovano in perfetto equilibrio, sia per quelle che stanno affrontando crisi e fratture. Perché una donna dovrebbe imparare il massaggio prostatico e praticarlo al proprio partner? In verità di ragioni perché una dovrebbe imparare a farlo ve ne sarebbero davvero tante. Basterà passarne in rassegna qualcuna: Perché è qualcosa di nuovo: se il rapporto di coppia è diventato piatto, l’introduzione di un benefico massaggio rappresenta un modo salutare per rendere più vivaci le cose e per portare qualcosa di nuovo alla vita quotidiana; Perché è in grado di rafforzare l’organismo: gli uomini che godono del massaggio prostatico risentano in minore misura dello stress e di tutti gli effetti nefasti ad esso correlati. L’organismo, grazie a questi stimoli in grado di risvegliare i sensi, allentare la presa e sciogliere i blocchi di energia, ridesta tutte le sue potenzialità perdute e latenti; Perché veicola piacere: il massaggio alla prostata è in grado di trasportare nel regno del relax e della pace, cose che nella vita quotidiana abbiamo perso di vista. Il modo in cui ha luogo è semplice: esso concorre a liberare la nostra energia emozionale e sessuale, ossia quel complesso di vibrazioni e di flussi che emaniamo quando proviamo un sentimento e piacere, fatte di energia che parte dalle nostre emozioni. Il nostro corpo è pieno di energia vitale: ebbene, il massaggio prostatico è anche in grado di aiutarci a liberare quei flussi che puntualmente reprimiamo trattenendo i nostri sentimenti; Perché apre le porte all’inversione dei ruoli: il massaggio alla prostata offre l’occasione perfetta per alcuni partner di sperimentare l’inversione di ruolo. L’uomo è da sempre portato a incarnare il ruolo del maschio forte, duro, che non può permettersi di allentare la presa o di cadere in debolezze. Ebbene, questo stereotipo non sempre si adatta e non a tutti. L’uomo, molto spesso, ha bisogno al pari della donna – se non addirittura di più – di coccole, carezze, di qualcosa che lo stimoli, che lo aiuti a riscoprire il piacere di cui la vita, con i suoi ritmi serrati è spesso antagonista. Si tratta di credenze disfunzionali: l’uomo non è sempre e per forza solo colui che dona, ma ha bisogno anch’egli di ricevere. Ha i suoi punti di forza e di debolezza, come le donne e, esattamente come loro, hanno bisogno di ricevere. Ecco, il massaggio prostatico permette, almeno per una volta e almeno per questa occasione, di capovolgere i ruoli: l’uomo riceve e la donna dona; Perché aiuta a prevenire i problemi alla prostata: il massaggio alla prostata aiuta a liberare il corpo dall’accumulo di liquido prostatico nelle ghiandole, così che possa essere aggirato il pericolo dell’ingrossamento. I migliori risultati si ottengono con una prostata in forma Il massaggio Prostatico può essere dunque collocato nell’alveo di uno stile di vita sano, mirato a prevenire e se possibile scongiurare le problematiche a carico dell’apparato maschile, tuttavia, questo è doveroso precisarlo, non può e non deve essere inteso come terapia, quindi come cura. Non è a caso, come vedremo, che si sconsiglia di eseguire il massaggio Prostatico alle persone affette da problemi alla prostata già rilevati: in questo caso ci si deve appellare solo e solamente alla medicina. Perché gli uomini dovrebbero apprenderlo Ogni uomo dovrebbe fare tesoro del massaggio prostatico, quindi, delle sue tecniche, perché trattasi di un’arte preziosa che potrebbe sempre servire. Gli uomini che desiderano promuovere una migliore forma fisica dovrebbero imparare a fare il massaggio alla prostata oltre che farselo fare, in quanto questo trattamento potrebbe fornire un significativo sollievo dai sintomi ed essere di grande beneficio per la vita e per le prestazioni con il proprio partner. Storicamente, il massaggio alla prostata è stato usato nel corso dei secoli per migliorare la prodezza sessuale di un uomo. Gli uomini usavano il massaggio Prostatico per assicurarsi che potessero mantenere le loro attività sessuali. Attualmente questo trattamento eredita proprio queste caratteristiche, che sono tangibili e accreditate da parte di tutti coloro che lo hanno provato. I benefici del massaggio alla prostata sono stati ai giorni d’oggi ampiamente riconosciuti, essendo stato riscontrato un migliore benessere generale da parte dell’uomo, inteso come organismo fatto di materia e di psiche. Questo trattamento, in ultima analisi, fa bene sia al corpo che all’anima. I vantaggi per gli uomini che vivono con condizioni prostatiche normali, quindi, per coloro che non hanno seri problemi alla prostata, vanno dal miglioramento del flusso sanguigno nell’area trattata, a quella del flusso urinario. Questo trattamento può contribuire a promuovere altresì l’integrità e il benessere del tessuto prostatico. Il massaggio Prostatico può essere considerato come un tesoro di immane valore che tutti gli uomini dovrebbero provare con una certa regolarità. Alcuni uomini preferiscono un approccio piuttosto che un altro, mentre altri passano da uno all’altro, al fine di poter sperimentare sulla propria pelle la bontà di questo trattamento, in tutte le sue sfumature, in tutte le sue declinazioni. Alcuni uomini preferiscono alcuni oli piuttosto che altri, ma di questo tratteremo meglio a seguire. Quello che è certo è che preparare un massaggio Prostatico non è dato rimettersi al fai da te e all’improvvisazione: certo, lo si può fare a casa, lo si può eseguire tra gli stessi partner senza rivolgersi a terze parti, questo è un bene, tuttavia, sarà necessario seguire determinate regole, esercitare le giuste pressioni, applicare delle tecniche precise ed eseguire dei precisi movimenti. Ecco perché si consiglia di seguire una buona guida come questa: => https://massaggiorientali.biz/massaggio-prostatico-tantrico.html Oli utilizzati Prima di procedere al massaggio Prostatico è opportuno lubrificare bene la zona da trattare con dei buoni oli essenziali. Dal momento che si tratta di una zona estremamente delicata e di un momento speciale, in cui ci si abbandona completamente al relax, al benessere e al piacere, ci si rilassa e si assiste al perfetto e completo svuotamento della mente, occorre scegliere tutto quello che può rendere più buono e più intenso il trattamento, ottimizzandone, come dire, le performances. Gli oli, ad esempio, possono senz’altro contribuire a rendere questo momento speciale. Tuttavia, un po’ come tutte le cose, anche le più buone e belle, è opportuno saper ponderare bene le scelte. Prima di scegliere l’olio che si riveli perfetto per il massaggio Prostatico è bene sapere che non tutti possono essere usati in modo sicuro come se fossero comuni lubrificanti. Se non si presta la dovuta attenzione, si può incorrere in rischi di infezioni. Gli oli naturali permettono di mantenere e rendere la pelle morbida, forniscono un profumo piacevole ed aggiungono uno straordinario tocco di aromaterapia al massaggio. Tuttavia, non tutti gli oli sono uguali. Alcuni sono fantastici, ma non sempre sono anche adatti per il massaggio Prostatico. Di contro, alcuni oli per massaggi sono sicuri anche per le parti intime, tuttavia, a volte, non sono in grado di fornire l’esperienza piacevole che si desidera. In fase di scelta è bene fare attenzione anche alle etichette: a volte in alcuni prodotti si fa riferimento al fatto che possano essere usati per le parti intime, a volte, invece, questa dicitura manca e si può cadere in confusione. Tuttavia, al di là dell’etichetta, è bene preferire per il massaggio Prostatico un lubrificante a base di acqua o di silicone. Al fine di verificare la texture e l’effetto che ha sulla pelle, si può versarne un po’ sulle mani o su una gamba prima di eseguire un massaggio completo. Tra gli oli più graditi agli uomini in occasione del massaggio Prostatico rientrano sicuramente quello a base di menta piperita e quello al cocco. In genere queste essenze risultano tra le più preferite tra gli uomini. Che cos’è la prostata Prima di decidere di eseguire un massaggio Prostatico è opportuno conoscere a fondo l’importante ruolo che quest’organo svolge per l’organismo maschile. La prostata è un organo estremamente delicato. Trattasi di una ghiandola delle dimensioni di una noce, situata fra la vescica a il pene, precisamente davanti al retto, che svolge un’importante funzione: quella di conservare il liquido prostatico, il quale a sua volta ha il compito di mantenere fluido il liquido seminale, mantenendo un ambiente particolarmente favorevole alla sopravvivenza e alla motilità degli spermatozoi. Oltre a questa importante funzione, la prostata ne assolve un’altra: essa svolge anche un ruolo nel controllo del flusso di urina. Il massaggio Prostatico aiuta questo organo anche a svolgere in maniera corretta anche questa importante funzione. La prostata è un organo estremamente sensibile: essa è circondata da fibre muscolari che sono sotto il controllo del sistema nervoso involontario. La contrazione di queste fibre può causa un rallentamento/arresto del flusso di urina, per cui è bene che la prostata funzioni al meglio affinché il sistema urinario svolga le sue normali e corrette funzionalità senza intralci e senza rischi per la salute. In questo senso il massaggio Prostatico può certamente essere di aiuto, sempre che non venga inteso come terapia di natura medica e sempre che non sia considerato controindicato da parte del medico. La prostata svolge anche un ruolo nel controllare il flusso di urina. Le fibre muscolari della prostata circondano all’uretra e sono sotto il controllo del sistema nervoso involontario. La contrazione di tali fibre causa un rallentamento o anche un arresto del flusso di urina. Nell’ultimo decennio sembra in netto aumento il numero di casi di affezioni e patologie a carico della prostata. Quando e se la prostata non funziona bene, l’organismo maschile inizia a presentare una sintomatologia che può annoverare: Minzione frequente, dolorosa, debole, bloccata o incompleta; Sangue nelle urine; Disfunzione erettile; Eiaculazione dolorosa; Febbre; Dolore muscolare; Mal di schiena. È doveroso precisare che il massaggio Prostatico, come chiarito, può aiutare parecchio a scongiurare questi problemi, tuttavia, nel caso in cui siano già presenti, è bene chiedere il parere del medico circa l’opportunità di eseguire questi massaggi e, in caso affermativo, conoscerne la cadenza e la regolarità con la quale possono essere effettuati. Controindicazioni Se è vero che il massaggio Prostatico è assai benefico è altrettanto vero che è necessario eseguirlo nel rispetto di alcuni importanti accorgimenti. Esistono infatti anche dei rischi in cui si può incorrere e delle precauzioni da adottare, che si riferiscono sia al modo in cui il trattamento può essere eseguito, sia alle condizioni di salute del soggetto destinato a ricevere il massaggio. Iniziamo con il primo aspetto, quello relativo ai rischi in cui si può incorrere allorquando si esegue un massaggio alla prostata senza avere contezza dei corretti movimenti da seguire. In questo caso, quindi, se si improvvisa un massaggio Prostatico, potrebbe infiammarsi la parte interessata dal trattamento, a causa di un massaggio troppo intenso o di frequenti stimolazioni. Le unghie dovrebbero essere sempre corte e ben pulite. Infine, va ricordato che i meno esperti dovrebbero limitarsi a praticare solo il massaggio esterno. Per quello che poi attiene alle condizioni fisiche del soggetto che intende sottoporsi al massaggio prostatico è bene chiarire che è preferibile non effettuarlo in soggetti che soffrono di problemi prostatici di varia natura quali: infiammazione alla prostata; l’ipertrofia prostatica benigna; carcinoma della prostata; prostatite; ecc. È bene verificare, quindi, con estrema cautela le condizioni fisiche in cui versa la persona che sta per sottoporsi al trattamento. Per poter godere appieno dei benefici del massaggio Prostatico è opportuno, quale ultimo consiglio che ci sentiamo di darvi, prendersi tutto il tempo necessario. È inutile destinare ad un massaggio 10 minuti in tutta fretta, magari nella pausa pranzo o tra una cosa e l’altra. Anche l’atmosfera è importante: luce soffusa e musica rilassante rappresentano sicuramente una premessa fondamentale. Per il resto, lasciatevi trasportare da questo trattamento di relax e benessere, sempre facendo tesoro di tutti i consigli ed i suggerimenti che abbiamo esposto…e ricordate: meglio seguire una buona guida che sappia dare tutte le indicazioni del caso: il massaggio Prostatico è un massaggio tanto efficace quanto delicato, quindi è meglio predisporsi al meglio e fare tutto quello che può rendersi utile per ottimizzare al massimo i suoi risultati. GUARDA ANCHE: Massaggio yoni: cos’è e a cosa serve Massaggio Lingam: cos’è e come agisce Massaggio Tantrico: che cos’è e quali zone stimola   Massaggio prostatico: cos’è e perché impararlo ultima modifica: 2019-04-06T08:59:46+02:00 da MarcoTurra Home Massaggio Yoni Massaggio Lingam Massaggio Tantrico Proudly powered by WordPress

lara dolce latina un momento di intenso appena arrivata in citta la trans emanuela la new new meri splendida italiana dok una bocca marina novita cio che vedi cio che troverai hai voglia anch io divertiamoci trans dotata antidepressivo naturale novita stefani anni squrting pioggia appena noemi unica vera ma tanto tanto eccitante e thiene gulia gran pompinara la migliore solo per giorni pc massaggi corpo a corpo stop stop stop bellisima bionda brasiliana veronica newnewnew bomba sexy da impazzire